Autori

Maurizio Campisi

Maurizio Campisi

È nato a Rivoli e ha iniziato l’attività giornalistica in Italia, come direttore di giornali locali del Torinese, ma dal 1993 si è trasferito in Costa Rica dove attualmente vive e lavora. Maurizio Campisi è un nome noto del giornalismo internazionale. È stato corrispondente per Diario, il quotidiano La Juventud di Montevideo e l’agenzia di stampa argentina Ansa Latina. Attualmente svolge il compito di collaboratore dall’America Centrale e Caraibi per la Radio Televisione Svizzera ed è autore di un blog sulle tematiche latinoamericane. Parallelamente all’attività giornalistica ha svolto anche una durevole e costante carriera musicale, collaborando con artisti italiani e stranieri.

Aldo Rosa

Aldo-RosaAldo Rosa vive a Vigone, in provincia di Torino. Giornalista pubblicista, ha pubblicato due raccolte di racconti, La Bici di Matteo e Ombre sul soffitto; un’agiografia sul monastero della Visitazione di Pinerolo, I fioretti della Visitazione; una guida sentimentale alla città vecchia di Pinerolo, Passeggiate pinerolesi; un saggio di ecologia, Ecologia ultima spiaggia. Collaboratore di “La Gazzetta del Popolo” e di “Stampa Sera”, è una delle penne culturali di Vita diocesana pinerolese. Il Comune di Pinerolo lo ha recentemente premiato per “l’eminente ruolo culturale e giornalistico svolto nel pinerolese nella sua lunga carriera”.
Il suo lavoro più noto è il monumentale volume Arte e devozione popolare in Piemonte nell’autunno del Medioevo. Viaggio attraverso il gotico subalpino, acquistato dalle principali biblioteche universitarie del mondo e inserito nelle più selettive bibliografie sull’arte italiana.

Dario Seglie

dario-seglie

Co-Fondatore, nel 1964 del CeSMAP-Centro Studi e Museo d’Arte Preistorica di Pinerolo e, nel 1988, a Darwin, dell’IFRAO – International Federation of Rock Art Organizations, il più importante organismo internazionale per l’Archeologia Cognitiva e l’Arte Rupestre, Dario Seglie è rappresentante (Liaison Officer) della Federazione internazionale archeologica presso l’ UNESCO, direzione generale di Parigi, membro dell’ICOM, International Council of Museums dell’UNESCO e di svariati organismi internazionali.

Docente presso il Politecnico di Torino, Dipartimento di Museografia e incaricato presso il Politecnico di Tomar, Portogallo, per i corsi europei di Archeologia preistorica. Presidente del Consiglio Accademico per il conferimento dei dottorati di ricerca (PhD) dell’Università di Santiago de Compostela e dell’Università dell’Extremadura, Spagna.

Direttore, dal 1985, della Rivista scientifica periodica “SURVEY” di archeologia ed arte rupestre, organo ufficiale dell’IFRAO, edita dal CeSMAP. Membro del Referee di varie Riviste internazionali.

Fin dagli Anni Sessanta ha condotto e diretto campagne di studi e ricerche archeologiche preistoriche, protostoriche e storiche nelle Alpi Occidentali e di Arte Rupestre in Europa (Italia, Francia, Svizzera, Spagna, Portogallo, Svezia, Macedonia, Grecia), nelle Americhe (Arizona, Wisconsin, Perù, Bolivia), in Africa (Namibia, Marocco), in Asia (Cina, India, Siberia-Russia), in Australia (Northern Territory). Autore di numerose pubblicazioni di argomento archeologico, arte rupestre, museologia, conservazione, management, metodologia e didattica dei Beni Culturali.

Marco Civra

MArcoCivracheleggeMarco Civra, 1961, laureato in Pedagogia, ha svolto per trent’anni l’attività giornalistica in Italia, prima come direttore di settimanali locali, per passare successivamente alla Gazzetta del Popolo nel 1982 e al quotidiano politico Il Popolo l’anno successivo. La sua carriera in campo politico comincia nel 1983 all’ufficio stampa della Democrazia Cristiana e dello Snals, il sindacato autonomo dei lavoratori della scuola.Nel 1994 è capo ufficio stampa del Ministero per le Politiche Comunitarie. È consulente per i problemi della comunicazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri per i governi Berlusconi I, Dini e Prodi I fino al dicembre 1996, anno in cui lascia l’incarico a Palazzo Chigi. Interviene in delegazioni ufficiali nelle riunioni preparatorie ai vertici europei, in particolare nei settori della sicurezza e della privacy telematica.Editorialista e commentatore parlamentare dal 1996 al 2000, anno nel quale abbandona la scena giornalistica. Opera come esperto nel settore della comunicazione in occasione di grandi crisi ed eventi (crisis management) e conferenziere e divulgatore.Per Marcovalerio Edizioni ha pubblicato non come giornalista in campo politico, campo nel quale ha sempre rifiutato, fino ad oggi, di misurarsi come saggista, ma sui temi legati alla pedagogia e al cristianesimo delle origini. Una passione, quella per la divulgazione, che ne ha contraddistinto tutta l’attività recente.Ha pubblicato:

Il Quinto Vangelo

Una delle caratteristiche più odiose della cultura editoriale in generale, e della saggistica in particolare, è il ricorso alla minzione letteraria. Il gusto perverso di scriversi addosso per far vedere quanto si è bravi. Il risultato sono spesso saggi illeggibili, che allontanano il lettore anziché fargli comprendere l’argomento. Una perversione tutta italiana, che ha contribuito ad allontanare i lettori dai libri.

 

Guido Da Todi

Guido-da-Todi

Guido Da Todi si occupa sin dalla prima giovinezza di studi esoterici. Ha promosso centri d’azione e divulgazione spirituale, tenuto conferenze, riunioni di gruppo, scritto articoli su riviste specializzate e non. Già noto al grande pubblico per le sue presenze televisive e radiofoniche, è l’animatore di un sito specializzato in spiritualità, Guruji.

Guido-da-Todi-600x200

Furio Sclano

Furio-Sclano

Nato a Savona nel 1969, Furio Sclano è sul sentiero del kriya yoga dal 1994. Ordinato ministro da Roy Eugene Davis nel 2005, ha tradotto in italiano otto dei suoi libri, pubblicati dall’editore torinese Marcovalerio. È tra i soci fondatori dell’associazione Kriya Yoga Stella, dove ricopre la carica di presidente.

sclanoedavis

Aldo Rizza

Aldo-Rizza
Il prof. Aldo Rizza è  docente di Filosofia della Scienza, storico della filosofia. È preside del Liceo Scientifico P. G. Frassati di Pianezza (Torino) e docente di Antropologia Filosofica presso la facoltà di Psicologia della Comunicazione del Rebaudengo di Torino. Dirige la collana delle Edizioni dell’Arca, che dal gennaio 2009 sono entrate a fare parte del circuito distributivo di Edizioni MarcovalerioCon Vittorio Mathieu ha pubblicato Filosofia, Manuale di Filosofia per i Licei in tre volumi; ha pubblicato, inoltre, numerosi articoli su riviste filosofiche e culturali (Sophia, Filosofia, Nuovo Aeropago, Rivista di Pedagogia Lasalliana, L’Italia…); con altri è stato fondatore della rivista culturale Ethos.

INTERVISTA TELEVISIVA 2010

Vittorio Mathieu e Aldo Rizza in udienza dal Vescovo di Pinerolo Mons. Debernardi, giugno 2014

Vittorio Mathieu e Aldo Rizza in udienza dal Vescovo di Pinerolo Mons. Debernardi, giugno 2014

Vitadiocesana11-2014

 

Redi Sante Di Pol

Redi-Sante-Di-Pol

Redi Sante Di Pol (1051 – 2017) è stato Professore ordinario di Storia dell’Educazione nell’Università di Torino, occupandosi in particolare di studi sulla storia della pedagogia contemporanea e delle istituzioni scolastiche e educative. Innumerevoli la sue pubblicazioni, per la maggior parte incentrate sull’evoluzione storica della scienza pedagogica a cavallo fra fine Ottocento e la prima metà del Novecento.

Presidente nazionale della FISM, la Federazione Italiana delle Scuole Materne di ispirazione cattolica, ha apportato un contributo fondamentale alla difesa dell’educazione libera in Italia.

Valentina Sardu

Valentina-Sardu

Valentina Sardu, affermata e appassionata designer di craft e ricamo, ha esordito nel 2010 con il best seller Foulard creativi per idee di moda ecochic, un agile volume dedicato all’antica arte giapponese del furoshiki.

Foulard creativi  Furoshiki

L’inatteso successo del libro, ristampato tre volte in un solo anno, e del blog omonimo, foulardcreativi.wordpress.com, ha portato nel 2011 alla pubblicazione della seconda edizione del suo lavoro di ricerca, in un nuovo formato tascabile e con contenuti aggiornati, divenuto un vero best seller, tuttora in vetta alle classifiche fra i volumi del genere su Amazon e Internet Bookshop. Vi consigliamo di seguire il suo blog, sempre aggiornato, per i contenuti aggiuntivi all’opera che potete acquistare in libreria o direttamente sul nostro bookshop. Potete anche seguire la sua pagina Facebook, centro di animazione di gruppi di appassionate.

Ma il lavoro di Valentina Sardu non si limita alla cultura giapponese. La sua maggiore esperienza è nel campo del ricamo antico.

Già aveva curato per la nostra casa editrice il restauro e poi la realizzazione della ristampa anastatica di un’opera fondamentale e ricercatissima da tutte le appassionate di ricamo e cucito. Parliamo della magnifica Enciclopedia dei lavori femminili di Therese De Dillmont, pubblicata alla fine dell’Ottocento e ristampata in milioni di copie in tutto il mondo. Con un attento lavoro critico di ricostruzione, partendo dalle illustrazioni originali dell’edizione francese e inglese e raffrontandole con la prima edizione italiana del 1890, Valentina Sardu ha reso possibile un’anastatica preziosa dell’opera della Dillmont.

Enciclopedia dei lavori femminili

Dal 2012 parte il nuovo grande progetto curato e diretto da Valentina Sardu. Ajisaipress è una linea di prodotti editoriali specializzati nel ricamo vintage, con la ricostruzione di schemi artistici dal Cinquecento all’inizio del Novecento e la ristampa di opere rare e preziose degli ultimi sei secoli, proposte di schemi che uniscono tecniche antiche e contemporanee per realizzare ricami fantastici e raffinati.

Il suo lavoro è stato recensito a livello mondiale da blog specializzati, riviste, portali tematici, consacrandola come testimone della creatività italiana.

ValentinaSardupreparaunricamo