Comunicati

Oltre le parole. Un ciclo di incontri organizzato dalla Società Dante Alighieri di Torino

Oltre le parole.
Alla scoperta dell’invisibile fuori e dentro di noi.

La Società Dante Alighieri sezione di Torino, in collaborazione con il Centro Studi Silvio Pellico di Cercenasco e Marcovalerio Edizioni, promuove un ciclo di incontri dedicato alla “parola”, come strumenti per ritrovare l’armonia nel mondo in cui viviamo, in tempi tecnologici, contraddittori e caotici.

I protagonisti degli appuntamenti, ognuno a modo suo, accompagneranno i presenti in questo viaggio alla scoperta dei diversi significati del termine “ben essere”, dove i pensieri, i desideri, la creatività e la bellezza si colorano di sensazioni ed emozioni.

Lunedì 2 ottobre, ore 18 – Circolo dei lettori, via Bogino 8, Torino, sala Biblioteca

Per volare tra i vortici dello spaziotempo, presentazione del libro

Quark. La teoria del gabbiano di Maurizio Gionco

Giovedì 12 ottobre, ore 18, Sede Dante Alighieri Torino, Via Cesare Battisti 17 – Torino

Alla ricerca dell’armonia con la presentazione del laboratorio

SENSAZIONI ED EMOZIONI di M. Dogliotti e M. Profeta

Giovedì 18 ottobre, ore 18, Sede Dante Alighieri Torino, Via Cesare Battisti 17 – Torino

Storie d’immagini create con le parole con la presentazione dell’ìillustratore e delle sue opere

METAFORE VISIVE di F. Cobelo

Giovedì 9 novembre, ore 18, Sede Dante Alighieri Torino, Via Cesare Battisti 17 – Torino

Per dare un senso alle parole… e non solo: proiezione del cortometraggio

UN ALTRO RITMO di G. Tovo

A seguire, un simposio di riflessione, per guardare avanti e continuare insieme il cammino, oltre le parole. Con la partecipazione di Leonardo Melossi.

La partecipazione è aperta a tutti, fino a esaurimento posti. Per ogni evento si prega di inviare l’adesione a torino@ladante.it (i soci Dante Torino hanno diritto a posti riservati)

Ventiquattro anni di passione

in 24 anni da quando esiste il marchio Marcovalerio non abbiamo mai aumentato il prezzo di copertina dei libri a catalogo. Anche se nel frattempo i costi della carta sui quali stampiamo sono quadruplicati.
Intendiamo continuare su questa strada virtuosa, nei limiti del possibile.

Marcovalerio edizioni nasce il 1° agosto del 2000. Una vera pazzia, fondare una casa editrice nuova, dichiaratamente orientata ad una produzione di qualità, aliena dal “catalogo facile”. In quasi un quarto di secolo abbiamo prodotto oltre ottocento titoli, la maggior parte dei quali ancora disponibili.

Cosa ci ha permesso di resistere? Ce lo stiamo chiedendo persino noi in redazione, di fronte al quadro di crisi generale che il settore editoriale ha vissuto negli anni recenti. 

Sicuramente l’attenzione alle tecnologie digitali. Fin dall’inizio il board direzionale decise di concentrarsi sulla filiera del prodotto. Da sempre Marcovalerio acquista la carta alla fonte, con grandi investimenti, stampa nel proprio centro digitale interno, riducendo al minimo sia gli sprechi e i resi, sia l’impatto ambientale.

Rispettiamo gli alberi da molto tempo prima che diventasse una moda. 

Ventiquattro anni sono pochi, per una casa editrice, eppure già ci interroghiamo, e da tempo, sul futuro e sul ricambio generazionale necessario. 

Intanto, per festeggiare il compleanno, questo agosto 2023 non abbiamo interrotto neanche per un giorno l’attività. Il primo settembre vedrete diverse novità, alcune già annunciate in questi giorni, sia nella saggistica, sia nella narrativa e, naturalmente, anche per quanto riguarda i libri a grandi caratteri per lettori ipovedenti, con otto nuovi volumi.

Intanto, buone vacanze


Piccolo post scriptum – Complice la stanchezza, l’ora notturna, la distrazione, ci siamo invecchiati di un anno. In realtà, Marcovalerio compie gli anni a partire dal 2000, e quindi per ora sono soltanto 23. Poco male, vorrà dire che vi riproporremo questo post anche l’anno prossimo.

La nostra concezione di ecologia

In un’epoca popolata di slogan e di inganni, spesso certificati pomposamente con sigle più o meno altezzose, produrre libri all’insegna del rispetto dell’ambiente in modo sostanziale e non formale è in realtà semplice.

Marcovalerio Edizioni, fin dagli esordi, ha scelto la strada di un ecologismo non di facciata, ma di sostanza. Per le nostre pubblicazioni abbiamo progressivamente abbandonato completamente l’utilizzo di carte patinate, che comportano lavorazioni ad elevato impatto ambientale, adottando invece carte naturali. Conservando la piacevolezza del tatto, i nostri libri invecchiano felicemente con i loro lettori: ingiallendo un poco nel tempo, come è bello che avvenga.

Siamo tuttavia andati oltre, grazie ad un massiccio impiego delle nuove tecnologie. La carta dei nostri libri è ecologica. Non usiamo carta riciclata, che comporterebbe altre operazioni impattanti sul fronte ambientale. La carta richiede cellulosa, e la cellulosa richiede alberi; ma se i boschi cedui (destinati al taglio) vengono reimpiantati sistematicamente, si crea un ciclo virtuoso che non impoverisce il territorio.

Con un grande sforzo economico per una piccola casa editrice come la nostra, commissioniamo la carta nel formato ottimizzato per i nostri libri, allo scopo di ridurre al minimo quelli che tecnicamente si definiscono “sfridi”. 

Grazie alle tecnologie di stampa digitale, produciamo esattamente le copie che i lettori chiedono, mantenendo le rese al minimo necessario: questo significa che qualche volta dovete attendere un titolo ordinato un giorno in più, ma significa anche che i nostri distributori raramente rendono copie invendute.

I nostri conferimenti al macero sono da anni prossimi allo zero. La rare copie invendute o restituite perché lievemente danneggiate, vengono donate a scopi benefici. Nel 2022, abbiamo donato 22 mila euro di valore di copertina di libri per raccolte fondi.

Un giorno nella foresta scoppiò un grande incendio. Di fronte all’avanzare delle fiamme, tutti gli animali scapparono terrorizzati mentre il fuoco distruggeva ogni cosa senza pietà.

Mentre tutti discutevano animatamente sul da farsi, un piccolissimo colibrì si tuffò nelle acque del fiume e, dopo aver preso nel becco una goccia d’acqua, incurante del gran caldo, la lasciò cadere sopra la foresta invasa dal fumo. A un certo punto il leone lo chiamò e gli chiese: “Cosa stai facendo?”. L’uccellino gli rispose: “Io faccio la mia parte!”.

Luglio, col libro che io voglio…

Chi vi regala uno zaino, chi una borsa, e chi secchiello e paletta. Noi invece vi facciamo lo sconto del 25 per cento su tutti i libri del catalogo acquistati durante il mese di luglio.

Vale per i libri Marcovalerio, i libri Vita, Ivo Forza, Ajisai. Insomma proprio per tutti. Senza limite minimo di acquisto e, come sempre, senza spese di spedizione.

Cosa dovete fare per ottenere lo sconto?
Assolutamente NULLA. Lo applichiamo automaticamente noi prima che procediate al pagamento. Controllate il carrello della spesa e vedrete applicato lo sconto speciale LUGLIO.

L’offerta è valida per gli acquisti online sul sito www.marcovalerio.it effettuati dal 1 al 31 luglio 2022 compresi e per i libri disponibili a magazzino.

Afé dl’àutr sécol

VENERDÌ 1 LUGLIO A FROSSASCO LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO “AFÉ DL’ÀUTR SÉCOL”

Per certi versi si potrebbe dire che è un ritorno alla lingua originaria nella quale è stato pensato. Il libro di Piero Righero “Cose dell’altro secolo” esce ora tradotto (virà) in lingua piemontese da Carlin Porta con il titolo “Afé dl’àutr sécol”. La prima presentazione pubblica si svolgerà venerdì 1 luglio alle ore 20.45 presso il Museo dell’Emigrazione di Frossasco. Interverranno l’autore Piero Righero, l’illustratrice Silvia Aimar. A presentare la serata Franco Cuccolo, già sindaco di Frossasco. 

Scatta una foto ed entra nella Storia di Pinerolo

Scatta una foto ed entra nella storia di Pinerolo

Il Centro Studi Silvio Pellico, con il patrocinio della Città di Pinerolo, in collaborazione con Vita Diocesana Pinerolese, Circolo Sociale 1806, Rotary Club di Pinerolo, Aeffefoto e Servizi Grafici, bandisce il concorso “Scatta una foto ed entra nella storia di Pinerolo”.

Tema

Ai fotografi si chiede di proporre fino ad un massimo 5 immagini inerenti la città Pinerolo (panorami, monumenti, scorci, particolari etc…). Le foto selezionate dalla giuria saranno inserite nell’opera “Pinerolo 1000 anni di storia” curato da Ilario Manfredini ed edito da Marcovalerio, la cui pubblicazione è prevista per l’autunno 2022.

Partecipazione

La partecipazione è gratuita. Le opere (fino ad un massimo di cinque) dovranno essere inviate alla mail marcovalerio@marcovalerio.it in alta definizione, formato jpg o tiff, nominate con nome e cognome autore più numero progressivo (ad es. mariorossi1.jpg). Nella mail indicare in oggetto: “Scatta una foto ed entra nella storia di Pinerolo”.

Il termine ultimo per la consegna è venerdì 15 luglio.

Il concorrente, per tutte le opere accettate, concede al Centro Studi Silvio Pellico la licenza d’uso completa, non esclusiva e irrevocabile. Il Centro Studi Silvio Pellico si riserva il diritto, senza che nulla sia dovuto all’autore, di pubblicarle sui propri media, cartacei, digitali e web. Si riserva, inoltre, il diritto di intervenire graficamente sulla fotografia per le esigenze editoriali dell’opera. 

Con l’iscrizione al concorso, l’autore accetta il presente regolamento e dichiara di possedere la paternità e i diritti di utilizzo dell’immagine presentata e le eventuali necessarie liberatorie.

Insieme alle fotografie è necessario inviare il “Modulo di partecipazione e liberatoria/autorizzazione per la pubblicazione delle fotografie” compilato e firmato.

Giuria e premi

La Giuria tecnica selezionerà le fotografie che saranno inserite nell’opera “Pinerolo 1000 anni di storia” edito da Marcovalerio. Nella stessa opera saranno inseriti i nomi degli autori delle fotografie.

Il fotografo primo classificato si aggiudicherà una copia numerata e autografata dell’opera (del valore di 100 €) e una stampa artistica in grande formato della propria fotografia. 

Per info: marcovalerio@marcovalerio.it

Scarica il regolamento e il modulo di partecipazione con la liberatoria/autorizzazione per la pubblicazione delle fotografie

La Spirale Aurea a Palermo giovedì 26 maggio alle 17,30

Spazio Cultura Libreria Macaione

Via Marchese di Villabianca n. 102 90143 Palermo

Presentazione del saggio “La spirale aurea del Gattopardo. Il genio di G.B. Hodierna tra Storia e Scienza” di Crocifissa Mangiavillano. Dialogheranno con l’autrice l’architetto Salvatore Scuto e il professor Ettore Sessa. Coordinerà Nicola Macaione.

Le lettere pastorali del Vescovo di Pinerolo, mons. Derio Olivero

Grazie alla collaborazione fra Marcovalerio Edizioni e Vita Edizioni, la casa editrice ufficiale della Diocesi di Pinerolo, che produce il primo free press cattolico italiano, Vita Diocesana Pinerolese, ma anche un piccolo catalogo di libri che potete acquistare direttamente anche tramite il nostro sito, accade spesso che i visitatori cerchino le lettere pastorali di Mons. Derio Olivero, Vescovo di Pinerolo.

Mons. Derio Olivero, vescovo di Pinerolo

Mons. Derio Olivero, vescovo di Pinerolo

Le lettere pastorali non sono naturalmente in vendita, ma potete scaricarle liberamente proprio dalla home page del sito della Diocesi stessa.

Venerdì 13 maggio, presentazione Spirale Aurea a Palma di Montechiaro

La Spirale Aurea del Gattopardo.
Presentazione e convegno dedicato alla figura 
di Giovan Battista Hodierna
alla Chiesa Madre di Palma di Montechiaro

Il genio di Giovan Battista Hodierna tra storia e scienza è il tema dell’incontro organizzato venerdì 13 maggio 2022, alle ore 17,30, presso la Chiesa Madre di Palma di Montechiaro, a cura dell’Archeoclub locale, con il patrocinio dell’amministrazione comunale.
Pietro Flaccabrino, presidente dell’Archeoclub, il sindaco Stefano Castellino e l’arciprete don Gaetano Montana introdurranno i relatori del dibattito.
Insieme all’autrice del saggio, prof.ssa Crocifissa Mangiavillano, intervengono il prof. Santo Burgio dell’Università di Catania, l’arch. Salvatore Scuto, il dr Carlo Sortino.
La serata prevede un intermezzo musicale a cura di Domenico Pontillo e Rino Boccadoro. Ingresso libero.
 

 

La redazione

1 Maggio 2022

Dopo anni di assenza, Marcovalerio torna al Salone del Libro di Torino. Ci troverete al Padiglione 2– Stand L09-K10, ospiti della Regione Piemonte.

0