Cinzia Ravallese
Yin e Yang in cortocircuito

18,00 €

pagine 314

È da circa un’ora che sto girando lo zucchero nel caffè. Ormai è freddo e imbevibile. È che non ho dormito molto questa notte, non facevo altro che pensare che Anna tra pochissimo si sposa e ha già un bimbo in arrivo, Ludo ha ricevuto un anello di fidanzamento ed un’iscrizione al poligono da Giorgio, Giò è entusiasta di Giacomo, mr maglietta buffa, le uniche che navigano in alto mare siamo io e Carlo. Carlo ha l’innamoramento facile, lei prova delle vere e proprie passioni travolgenti. Durano poco, ma almeno le vive fino in fondo, fino ad esaurirle. Il che è meglio che non provarle affatto o provarle per un tipo fidanzato con una strafiga con la quale non si può competere, no?

Camilla è una giornalista che vive a Torino. È molto brava nel suo lavoro, ha una vita piena di amicizie, un cane dal quale è terrorizzata e un amore platonico per un clown. La sua vita potrebbe essere perfetta se non fosse un’inguaribile ipocondriaca, se il suo amore non fosse conteso e se il suo capo non fosse un folle con tendenze omicide.
Un libro denso di avvenimenti divertenti, incontri imbarazzanti, scontri fortuiti, che si riveleranno delle meravigliose occasioni; ma anche un gustoso squarcio sul mondo dei media e sulla vita dei trentenni di oggi, eterni adolescenti che tra insicurezze ed inquietudini conducono la vita con estrema difficoltà.

Cinzia Ravallese è nata a Torino nel 1972. È docente di lettere e giornalista. Dal 2000 dirige Ethos, rivista online di politica e cultura. Scrive per vari cataloghi d’arte e ha pubblicato un saggio dal titolo Il neorealismo tra letteratura e cinema.

Lascia un commento