Aldo Rizza
Ricognizioni sulla politica e le sue forme contemporanee

24,00 €

Il pensiero è preceduto dal desiderio. Senza desiderio l’uomo non potrebbe neppure iniziare a pensare alla propria città: ad edificarla e a governarla. L’uomo è dunque costituito in modo tale che la sua attesa lo apre al pensiero. Questa attesa ha a che vedere con il suo futuro.
Ora, si parla molto del nuovo. La questione è se questo nuovo avrà stretta parentela con il vero, con il buono e con il bello. Cosa questa tutt’altro che scontata. Avviene spesso, infatti, che il nuovo in politica rappresenti un peggioramento. Peggioramento che di solito ci si esorta a sopportare in nome di un futuro più radioso.
Si tratta allora di saper discernere con prudenza perché non ci capiti di confondere il bene con il male soltanto perché quest’ultimo ci appare in veste di “nuovo”.
D’altra parte, e sarebbe cieco nasconderselo, il nuovo è sempre un’attuazione di qualcosa che emerge da una virtualità precedente e che in questa virtualità effettivamente si trovava (sebbene non nello stesso modo, o in tutti i modi). Sovente il problema che ci appare nuovo è già stato virtualmente posto e risolto, ma attende ed esige un’attuazione ed un’esplicitazione piena e completa. Il nuovo, dunque, è senza dubbio una novità reale, ma anche relativa.

L’uomo vive in città per rispondere ad una propria esigenza naturale che lo costituisce come “animale sociale”, oppure decide di edificare la città come rimedio ad una naturale disposizione ferina? La questione è aperta e, a seconda delle risposte che si danno si interpretano le forme della politica. L’autore sviluppa non soltanto un lavoro teoretico, ma cerca di intravedere nell’attualità il dispiegarsi storico delle questioni sempre eguali e sempre diverse che caratterizzano il vivere nella città dell’uomo. Cattolico, egli non nasconde la propria appartenenza che vede come presupposto di apertura e di dialogo con quanti hanno a cuore la vita nella società.

Aldo Rizza è docente di Antropologia Filosofica presso il Corso di laurea triennale di Psicologia della Comunicazione presso il Rebaudengo di Torino. È preside del Liceo Scientifico P. G. Frassati di Pianezza. Ha pubblicato: Karl Marx, le fonti, Torino 1975; con Contardo Codegone, Europa assente, Torino 1978; Cristiani e Comunisti, Torino 1978; Con Augusto Del Noce Il Crogiuolo vivente, riedito ed ampliato nel 2003; con Vittorio Mathieu il manuale di Storia della Filosofia, Bologna 1999.

Con Marco Valerio Edizioni
Il Risorgimento e l’interpretazione del fascismo
Psicologia e identità della persona
Leggere Kant
Alla ricerca dell’Inconscio

Lascia un commento