AA.VV.
Pinerolo città d’opera e d’acqua

30,00 €

€ 30.00


Il Carrello è vuoto (0)


a cura di Andreina Milan

Un concorso nazionale di idee, indetto da Italia Nostra, riservato ai giovani architetti e l’istanza di recupero di un’area industriale, sono occasione per riflettere sul destino di uno dei complessi produttivi più rappresentativi del Piemonte, immagine di una tradizione secolare travolta dal fenomeno della globalizzazione.
La rarefazione e dismissione degli impianti produttivi rimangono il vero soggetto della narrazione, che descrive l’evoluzione di quello che fu uno dei più dinamici distretti produttivi italiani.
Negli anni recenti, il declino delle attività si è riflesso negativamente sulla sempre più composita realtà sociale, acuendone tensioni e contraddizioni. Il caso particolare – l’insediamento proto-industriale del Follone, noto come ex-Merlettificio Türck – è sito ai margini del centro storico di Pinerolo (Torino). Un’enclave verde di altissimo pregio paesaggistico, posta sul limitare dell’isola delimitata dalle limpide acque del canale Moirano e il torrente Lémina.
Scopo della pubblicazione è diffondere la conoscenza della complessità di realtà produttive che hanno rappresentato le eccellenze e i punti di forza di un territorio come il Pinerolese, già dal Medioevo punto di snodo di traffici commerciali a valenza europea e luogo di elaborazione interculturale. Su questo confluisce buona parte della storia politico-economica del Piemonte occidentale e, in particolare di Torino, di cui è primaria immagine.
I saggi e gli interventi rendono conto del ruolo che lo sviluppo economico esercita nella storia delle vicende umane: la sua essenza testimoniale è rappresentativa e portatrice di forti valori identitari.
Per questa ragione anche i lacerti e le compagini materiali che permangono sono rappresentativi di una storia collettiva e meritevoli di tutela.
Il volume nasce dalla finalità istituzione di Italia Nostra Associazione nazionale per la tutela del Patrimonio Storico Artistico e Naturale della Nazione.

A national competition of ideas announced by Italia Nostra-restricted to young architects and on the topic of the recovery of an industrial area-provided an opportunity to reflect on the destiny of one of the most representative production plants in Piedmont, the image of a secular tradition devastated by globalisation.
The dispersal and dismantling of the production plant are the real subject of this story, which describes the evolution of what was one of the most dynamic productive districts in Italy. In recent years, the decline of activities has had a negative impact on an increasingly composite social reality, intensifying its tensions and contradictions.This particular case – the proto-industrial settlement of a textile mill, known as ‘the Türck’ lace factory – is located on the outskirts of the historic centre of Pinerolo (Turin), a green enclave in an extremely high-value landscape located on the banks of an island surrounded by the Moirano canal and the Lémina stream.
The aim of this publication is to raise awareness of the complexity of the production realities that constituted the excellence and strong points of a territory like Pinerolo, which has been an intersection of European trade exchanges and a place of intercultural elaboration since the Middle Ages. The vast majority of the political and economic history of western Piedmont rests on similar complex production realities, especially Turin, which provides the prime example.The essays and interventions here describe the role that economic development has played in the history of human events: the essence of their testimony is to represent and convey strong values of identity. For this reason, the remaining fragments and other assorted materials are representative of a collective history and deserve to be safeguarded.
This volume is a result of the institutional goals of Italia Nostra, Associazione nazionale per la tutela del Patrimonio Storico Artistico e Naturale della Nazione (‘Our Italy’, the national association for the protection of the nation’s historical and artistic heritage).

 

logo-italianostra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You can add images to your comment by clicking here.