Redi Sante Di Pol
Cultura pedagogica e professionalità nella formazione del maestro italiano
Dal Risorgimento ai giorni nostri

24,00 €

€ 24.00


Il Carrello è vuoto (0)


pagine 432

Il presente lavoro ripercorre i problemi e le tappe che hanno caratterizzato negli ultimi 150 anni le istituzioni magistrali italiane.
Se il problema di preparare un numero di maestri adeguato alle esigenze di sviluppo della scuola dell’obbligo è oggi superato per motivi esterni al mondo scolastico, rimane ancora aperto l’interrogativo su come conciliare e armonizzare la formazione culturale generale con quella professionale: tema su cui si scontrarono già a cavallo fra ‘800 e ‘900 positivisti e idealisti.
Partendo dalle prime scuole di metodo create in Piemonte nel 1845, il libro tenta una rilettura del dibattito politico-culturale-pedagogico che ha portato la legge Lanza all’istituzione nel 1858 delle Scuole normali, dei successivi tentativi di adeguamento allo sviluppo della scuola popolare, per giungere fino alla nascita con la Riforma Gentile del 1923 dell’istituto magistrale. Dopo di allora è stato creato un succedersi di proposte e controproposte, più o meno disinteressate, di riforma dell’istruzione magistrale, sempre più vista all’interno del sistema scolastico secondario superiore, per poi approdare all’inizio degli anni ’70, anche a livello politico-istituzionale, alla proposta di formazione universitaria di tutti gli insegnanti.
In appendice, una mappa della presenza sul territorio nei diversi periodi storici delle istituzioni magistrali statali e non statali con lo sviluppo dei dati quantitativi più significativi, come la popolazione scolastica e il numero dei diplomati.

Redi Sante Di Pol, docente di Storia dell’Educazione nell’Univesità di Torino, si occupa in particolare di studi sulla storia della pedagogia contemporanea e delle istituzioni scolastiche ed educative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

You can add images to your comment by clicking here.