Bartolomeo Di Monaco
La scampanata

7,00 €

pagine 144

Una storia sulla guerra, o meglio sulle lacerazioni intime che può provocare una guerra. Angela, una giovane sposa, il cui marito è stato fatto prigioniero dai tedeschi e condotto in un campo di concentramento in Germania, avverte la solitudine e il desiderio di essere amata da un uomo. Questi sentimenti sono più forti dei dolori provocati dalla Seconda guerra mondiale. Nonostante che la sua coscienza la esorti a non provocare un ingiusto dolore al marito, Angela, spronata dall’amica Caterina, decide di andare con lei ed altre donne a Tombolo, a frequentare i soldati americani. Viene scoperta dai vicini che riservano a lei e all’amica il vergognoso rito della scampanata, che consisteva nel recarsi di notte sotto le loro finestre e con suoni e rumori prodotti da strumenti di ogni sorta, gridare il loro nome e aggiungervi epiteti sprezzanti. Comincerà a ingigantirsi in lei il senso della vergogna e della paura, che trasparirà anche dalla corrispondenza intrattenuta con lo sposo.
Al suo ritorno, si consumerà tra i due una tragedia dai contorni oscuri e allucinanti.
Al contrario, felice sarà l’esito dei rapporti tra Caterina e Salvatore.

Bartolomeo Di Monaco, 60 anni, lucchese, ha già pubblicato diversi racconti e romanzi brevi. Con quest’opera, che rappresenta il raggiungimento della maturità narrativa, apre la sua collaborazione con Marco Valerio Edizioni.

 

PUOI ACQUISTARE QUESTO TITOLO ANCHE IN VERSIONE EBOOK.

Lascia un commento