PAROLE

FRASI (In blu le parole cliccabili)

CH

1

E hai visto anche il pover'uomo che se ne fuggiva dinanzi al cagnaccio? In ciò hai potuto cogliere una bella immagine dell'autorità: e cioè un cane chobbedito nelle sue funzioni, quandin carica (William Shakespeare)

2

E' difficile conoscere un uomo. Ma un uomo facile a conoscersi forse non vale la spesa. (Ch'en Chiu)

3

Se la miglior compagnia è quella dalla quale noi partiamo più soddisfatti di noi medesimi, segue ch'ella è appresso a poco quella che noi lasciamo più annoiata (Giacomo Leopardi)

CHAMFORT

1

Il Signor L. per allontanare la signore B. , vedova da qualche tempo, dall'idea del matrimonio, le disse: "Voi non sapete che gran cosa sia portare il nome di un uomo che non può più commettere sciocchezze" (Nicolas de Chamfort)

2

Il più ricco fra gli uomini è l'economo, il più povero è I'avaro (Chamfort)

3

In tema di sentimenti, ciò che è valutabile non ha valore (Chamfort)

4

L'ambizione si attacca con più facilità alle anime piccole che alle grandi, come il fuoco si appicca con più facilità alla paglia e alle capanne che ai palazzi (Chamfort)

5

Le passioni fanno vivere l'uomo, la saggezza lo fa soltanto vivere a lungo (Chamfort)

6

Nelle cose grandi gli uomini si mostrano come conviene loro di mostrarsi; nelle piccole si mostrano come sono (Chamfort)

CHAMPAGNE

1

La civetteria è lo champagne dell'amore (Thomas Hood)

2

Le avventure amorose cominciano nello champagne e finiscono nella camomilla.

CHAR

1

L'uomo è in grado di fare ciò che non è in grado di immaginare. (René Char)

CHARLES

1

Chi beve solo acqua ha un segreto da nascondere (Charles Baudelaire)

2

Ci sono due specie di sciocchi: quelli che non dubitano di niente e quelli che dubitano di tutto (Charles-Joseph de Ligne)

3

Ci vogliono venti anni a una donna per fare del proprio figlio un uomo, e venti minuti a un'altra donna per farne un idiota (Charles Dickens)

4

Detesto l'uomo che butta giù il cibo affettando di non sapere che cosa mangia. Dubito del suo gusto in cose più importanti (Charles Lanb)

5

Di solito coloro che hanno un grande spirito l'hanno ingenuo (Charles de Montesquieu)

6

Diffidiamo degli amici per i loro difetti e dei nemici per i loro meriti (Charles Chincholle)

7

Dimmi chi ti ammira e ti dirò chi sei (Charles-Augustin de Sainte-Beuve)

8

Gli uomini che meglio riescono a stare con le donne sono gli stessi che sanno starci benissimo senza (Charles Baudelaire)

9

I viaggi danno una grande apertura mentale: si esce dal cerchio dei pregiudizi del proprio Paese e non si è disposti a farsi carico di quelli stranieri (Charles de Montesquieu)

10

L'imitazione è la più sincera forma di adulazione (Charles Caleb Colton)

11

L'invenzione dell'arte tipografica è stata una gran brutta trovata! La natura aveva saggiamente disposto che le sciocchezze degli uomini fossero passeggere, ed ecco che i libri le rendono immortali (Charles de Montesquieu)

12

La libertà, questo bene che fa godere degli altri beni (Charles de Montesquieu)

13

La maggior parte degli uomini sono capaci piuttosto di grandi azioni che di buone azioni (Charles de Montesquieu)

14

La subordinazione non è servitù più di quanto l'autorità sia tirannia (Charles Maurras)

15

Lodiamo gli altri in proporzione alla stima che essi hanno per noi (Charles de Montesquieu)

16

Lodiamo le persone in proporzione alla stima che hanno per noi (Charles de Montesquieu)

17

Mi diletta perdermi nella mente altrui. Quando non vado a passeggio, leggo; sono incapace di star seduto a pensare. I libri pensano per me (Charles Lamb)

18

Non si ama nessuno quando si è innamorati (Edmonde Charles-Ronx)

19

Ogni bambino che viene al mondo è più bello di quello che l'ha preceduto (Charles Dickens)

20

Ogni passo non necessario è imprudente (Charles-Maurice de Talleyrand)

21

Per ogni povero che impallidisce di fame, c'è un ricco che impallidisce di paura (Charles Louis Blanc)

22

Per quanto riguarda le mode, le persone ragionevoli devono cambiare per ultime, ma non devono farsi aspettare (Charles de Montesquieu)

23

Per riuscire la gente abusa tanto delle proprie qualità quanto dei propri difetti (Charles Regismanset)

24

Quando voglio sapere che cosa pensa la Francia, lo chiedo a me stesso. (Charles de Gaulle)

25

Quelli che prendono in prestito i tuoi libri - questi mutilatori di collezioni, distruttori della simmetria degli scaffali, e creatori di volumi spaiati (Charles Lamb)

26

Si fanno regole per gli altri ed eccezioni per (Charles Lemesle)

27

Solo i poveri riescono ad afferrare il senso della vita, i ricchi possono solo tirare a indovinare. (Charles Bukowski)

28

Tutte le grandi città hanno la misteriosa proprietà di rendere invisibili l'uno all'altra coloro che non si amano più (Edmonde Charles-Ronx)

29

Un impero fondato sulla guerra deve conservare stesso con la guerra. (Charles de Montesquieu)

CHATEAUBRIAND

1

Libro originale non è quello che non imita nessuno, bensì quello che nessuno può imitare (François Chateaubriand)

CHAUCER

1

Lo stolto non sa tacere. (Chaucer)

CHAZAL

1

L'ostinazione è la parente povera della volontà (Malcom de Chazal)

CHE

1

"Dimmi quello che leggi e ti dirò chi sei" è vero; ma ti conoscerei meglio se mi dicessi quello che rileggi. (Francois Mauriac)

2

"Lucido" è quando credi soltanto a metà di ciò che ti dicono. "Brillante" è quando sai a quale metà credere (anonimo)

3

"Che cosa vorreste far incidere sulla vostra tomba?". "Torno fra 5 minuti." (Eddie Braben)

4

A parte l'uomo, tutti gli animali sanno che lo scopo principale della vita è godersela (Samuel Butler)

5

A partire da una certa età, per amor proprio e per furberia, le cose che desideriamo di più sono quelle a cui fingiamo di non tenere (Marcel Proust)

6

A questo mondo non si diventa ricchi per quello che si guadagna, ma per quello a cui si rinuncia (Henry Ward Beecher)

7

A vent'anni la vergine domanda: "Com'è?" A trenta: "Che è?" A quaranta: "Dov'è?" (H. Thom)

8

A volte amiamo perfino le lodi che non crediamo sincere (Luc de Vauvenargues)

9

A volte è quasi meglio viaggiare che arrivare (Anonimo)

10

Abele fu il primo a scoprire che le vittime morte non protestano (Stanislaw J. Lec)

11

Abramo: Oh Dio amoroso, vuoi che sgozzi qualche mio figlioletto per mostrarti la mia fede? Preferisci quel delinquente di Caino o quel ruffiano di Abele? (Anonimo)

12

Accadono cose che sono come domande ... passano i giorni, oppure gli anni e la vita risponde. (A.Baricco)

13

Acquista cosa nella tua gioventù, che ristori il danno della tua vecchiezza. E se tu intendi la vecchiezza aver per suo cibo la sapienza, adoprati in tal moda in gioventù, che a tal vecchiezza non manchi il nutrimento (Leanardo da Vinci)

14

Agnostico è chi non crede a niente e pretende che gli altri credano a lui (Gaston Pollard)

15

Aiutati che t'aiuto. (G. Verga)

16

Al giorno che promise si conosce il buon pagatore. (G. Verga)

17

Al loro convegno annuale, i Medium erano talmente concentrati, che durante il buffet il salmone in trance è andato a ruba (Anonimo)

18

Alcuni dicono che la pioggia è brutta, ma non sanno che permette di girare a testa alta con il viso coperto dalle lacrime.

19

All'avaro manca tanto quello che ha quanto quello che non ha (Publilio Siro)

20

Alla Cyclette facciamo fare più strada portandola in spalla che pedalando. Dalla camera da letto alla cantina ed infine nel solaio (Lorenzo Beccati)

21

Alla disgrazia uno non si può abituare, mi creda, perché sempre abbiamo l'illusione che quella che stiamo sopportando debba essere l'ultima, sebbene in seguito, con l'andare del tempo, incominciamo a persuaderci - e con quanta tristezza! - che il peggio deve ancora venire (Camilo José Cela)

22

Alla gioventù si rimprovera spesso di credere sempre che il mondo cominci solo con essa. Ma la vecchiaia crede ancor più spesso che il mondo cessi con lei. Cospeggio? (Friedrich Hebbel)

23

Ama ciò che ti rende felice, ma non amare la tua felicità (Gustave Thibon)

24

Ama l'arte; fra tutte le menzogne è ancora quella che mente di meno.

25

Ama, ama follemente, ama più che puoi e se ti dicono che è peccato, ama il tuo peccato e sarai innocente (Anonimo)

26

Amiamo la franchezza di quelli che ci amano. La franchezza degli altri la chiamiamo insolenza (André Maurois)

27

Amiamo sempre coloro che ci ammirano, ma non sempre coloro che noi ammiriamo (François de La Rochefoucauld)

28

Augura bene al tuo vicino, ché qualche cosa te ne viene. (G. Verga)

29

Avete mai notato che la gente ne sa molto di più quando cercate di dire qualcosa, che non quando chiedete qualcosa? (Funny World)

30

Aveva notato che quando due Italiani si trovano allo stesso tavolo, avevano la gran voglia di lasciarlo per non sentire più l'altro (Italo Svevo)

31

Bambini? Preferisco cominciarne cento, che finirne uno (Paolina Bonaparte)

32

Basta che esista un solo giusto perché il mondo meriti di essere stato creato (Talmud)

33

Beato colui che ha trovato nella vita lo scopo della propria esistenza.

34

Beato quell'uccello, che fa il nido al suo paesello. (G. Verga)

35

Bella ed amabile illusione è quella per la quale i anniversari di un avvenimento, che per la verità non ha a fare con essi più di un qualunque altro dell'anno, paiono avere con quello un'attinenza particolare, e che quasi un'ombra del passato risorga e ritorni sempre in quei giorni, e ci sia davanti (Giacomo Leopardi)

36

Bellezza è l'eternità che si contempla in uno specchio; e noi siamo l'eternità, e noi siamo lo specchio (Gibran)

37

Ben poche sono le donne oneste che non siano stanche di questo ruolo (Friedrich W. Nietzsche)

38

Bisogna però tenere presente che un argomento matematico non può mai essere considerato esaurito fino a quando non è diventato intuitivamente evidente (Klein)

39

Bisogna spegnere la prepotenza più che un incendio. (Eraclito)

40

Bisognerebbe non conoscerlo mai, l'amore. Continuare a sperarci, ma che non venisse mai (Carlo Cassola)

41

Bontà divina, che bei diamanti. La bontà divina non ha nulla a che vedere con tutto questo, carino (Mae West)

42

C'è gente che non è mai giunta ai concetti, perché è rimasta ferma ai preconcetti, come non è mai giunta al giudizio, restando nel pregiudizio (Gigi Picetti)

43

C'è gente così ricca che non si osa nemmeno chiederle un prestito.

44

C'è nei sogni, specialmente in quelli generosi, una qualità impulsiva e compromettente che spesso travolge anche coloro che vorrebbero mantenerli confinati nel limbo innocuo della più inerte fantasia. (Moravia)

45

C'è un sentiero che si forma a mano a mano che il terreno è sgombrato dall'importanza che davamo alle cose (Carlo Gragnani)

46

C'è un'arte di contraddire che è la forma più raffinata di adulazione (André Maurois)

47

C'è una cosa dotata di una capacità d'esasperare, che una persona non raggiungerà mai: un pianoforte. (Proust)

48

C'è una sola classe della umanità che tiene al danaro molto più dei ricchi: i poveri. Il povero non può tenere ad altro. Questa è la miseria di essere povero (Oscar Wilde)

49

C'è una sola regola per gli uomini politici di tutto il mondo: quando sei al potere non dire le stesse cose che dici quando sei all'opposizione. Se ci provi, tutto quello che ci guadagni è di dover fare quello che gli altri hanno trovato impossibile (John Galsworthy)

50

C'è una sorta di rispetto e di deferenza nel mentire. Ogni volta che mentiamo a qualcuno, gli facciamo il complimento di riconoscere la sua superiorità (Samael Butler)

51

Capita alle persone veramente sapienti quello che capita alle spighe di grano: si levano e alzano la testa dritta e fiera finché sono vuote, ma quando sono piene di chicchi cominciano a umiliarsi e ad abbassare il capo (Michel de Montaigne)

52

Caro Gesù Bambino, ti ringrazio per aver esaudito i miei desideri dell'anno scorso. Ti avevo chiesto di eliminare la fame nel mondo, ed infatti quelli che avevano fame sono quasi tutti morti (Giobbe Covatta)

53

Cerca di ottenere sempre ciò che ami o dovrai accontentarti di amare ciò che ottieni.

54

Cerco di essere filosofo come quella vecchia signora la quale diceva che la cosa migliore dell'avvenire è che esso viene un giorno per volta (Dean Acheson)

55

Certe ragazze preferiscono essere belle piuttosto che intelligenti. Non hanno tutti i torti: moltissimi ragazzi hanno la vista piu sviluppata del cervello (Bill Laurence)

56

Certo che è possibile un rapporto platonico, ma solo tra marito e moglie (Ladies Home Journal)

57

Chi cade nell'acqua è forza che si bagni. (G. Verga)

58

Chi dice che l'inferno è nell'aldilà conosce male l'aldiquà.

59

Chi mi dice che, nel resto del cosmo, due più due faccia sempre quattro ?

60

Chi nella vita vuole raccogliere felicità e diletto, si accontenti delle piccole gioie quotidiane e non ricerchi spasmodicamente la grande occasione che potrebbe anche non capitare mai.

61

Chi non muore si rivede, ma ciò non significa che chi non si rivede debba essere per forza morto.

62

Chi non sa l'arte chiuda bottega, e chi non sa nuotare che si anneghi. (G. Verga)

63

Chi rimanda la carità a dopo la morte è, se ben si riflette, generoso del bene altrui più che del proprio (Bacone)

64

Chi voglia varcare senza inconvenienti una porta aperta deve tener presente che gli stipiti sono duri. (Musil)

65

Chi è Dio, se non colui che ci costringe a porci questo interrogativo? (Andrè Forossard)

66

Chiedete sempre in prestito denaro ad un pessimista; egli non si aspetterà che glielo restituiate. Non offrite mai denaro ad un ottimista; egli non si aspetterà di doverlo restituire (Anonimo)

67

Ci danno carte per giocare a briscola e pretendono che giochiamo a poker (Anonimo)

68

Ci ho messo tutta la vita a capire che non è necessario capire tutto. (René Coty)

69

Ci si dovrebbe lasciar guidare, nelle letture, solo dalla propria inclinazione: quello che si legge per una sorta di senso del dovere porterà ben poco vantaggio (Samuel Johnson - nella "Vita di James Boswell")

70

Ci si meno da fare per conquistare la felicità che per far credere di possederla (Ahete di Saint-Réal)

71

Ci sono atei di un'asprezza feroce che tutto sommato si interessano di Dio molto di più di certi credenti frivoli e leggeri. (Pierre Reverdy)

72

Ci sono certe pastiglie di farmacia che ci curano, se non altro, dalla tristezza di aver perso tanti bottoni della biancheria intima (Ramón Gómez de la Serna)

73

Ci sono domande che gli innamorati non si fanno per paura di risposte che mai si darebbero.

74

Ci sono due razze di sciocchi: quelli che non dubitano di niente e quelli che dubitano di tutto (Principe di Ligne)

75

Ci sono due specie di sciocchi: quelli che non dubitano di niente e quelli che dubitano di tutto (Charles-Joseph de Ligne)

76

Ci sono persone che non sarebbero mai state innamorate se non avessero mai sentito parlare dell'amore (François de la Rochefoucauld)

77

Ci sono persone che si abbandonerebbero volentieri, ma delle quali non si tollera di essere abbandonati.

78

Ci sono soltanto due specie di uomini: gli uni, giusti, che si credono peccatori; gli altri, peccatori, che si credono giusti.

79

Ci vuole più sforzo per conquistare anche solo una piuma delle ali dell'uccello della gioia, che per lasciarsi trascinare dalla corrente del dolore (Z. M. Raudive)

80

Ci vuole tutta una vita per capire che non è necessario capire tutto (anonimo cinese)

81

Ciò che dobbiamo imparare a fare, lo impariamo facendo. (Aristotele)

82

Ciò che forma le qualità del marito che si ama, forma spesso i difetti del marito che non si ama (Honoré de Balzac)

83

Ciò che non sapete, o meglio che non potete sapere, è più importante di ciò che sapete. Il buio non distrugge ciò che nasconde.

84

Ciò che più inorgoglisce la forchetta è battere uova, giacché è un favore extra che non rientra nei suoi doveri (Ramón Gómez de la Serna)

85

Ciò che rende bello l'amore è che non ci fa pensare ad altro.

86

Ciò che sfugge alla logica è quanto v'è di più prezioso in noi stessi (André Gide, "Diario")

87

Ciò che si fa per amore è sempre al di del bene e del male (Friedrich Nietzsche)

88

Ciò che vediamo delle cose sono le cose (Fernando Pessoa)

89

Ciò che è vita è amore, siamo amati e neppur lo sappiamo.

90

Ciò di cui ha bisogno l'uomo è la memoria dell'asino che mai scorda dove mangia. (Sòfocle)

91

Coloro che sognano di giorno sanno molte cose che sfuggono a chi sogna soltanto di notte. (Poe)

92

Colui che agisce in funzione di una norma interiore è a un livello più alto di colui il cui agire è determinato da un capriccio (Sarvepalli Radhakrishnan)

93

Colui che crede in se stesso vive con i piedi fortemente poggiati su una nuvola.

94

Colui che dice di non credere nell'amore, mente perché è solo negli altri che non lo crede.

95

Colui che non ha conosciuto l'amore, della vita che cosa può dire di aver conosciuto.

96

Colui che predica la morale limita di solito le sue funzioni a quelle d'un trombettiere di reggimento, che dopo aver sonata la carica e fatto molto rumore, si crede dispensato di pagare di persona (Lemelse)

97

Colui che si volge a guardare il suo passato, non merita di avere futuro avanti a (Oscar Wilde)

98

Colui che sorride quando le cose vanno male, ha già trovato qualcuno cui dare la colpa (Arthur Bloch)

99

Colui che ti fa bella è colui a cui piaci.

100

Come non essere ottimista! I miei avversari si sono rivelati finora esattamente quelle canaglie che avevo sospettato (Stanislaw J. Lec)

101

Come uno scienziato trarrà meraviglie dalle varie applicazioni delle leggi della natura, così un uomo che applica con precisione scientifica le leggi dell'amore potrà fare miracoli ancora più grandi.

102

Comitato è un sostantivo di moltitudine che significa molti, ma non significa molto (Anonimo)

103

Complimenti: cose che si dicono alla gente quando non si sa cos'altro dire (Constance Jones)

104

Con chi sta fermo il tempo? Con gli uomini di legge quando sono in ferie, perché essi dormono fra una sessione e l'altra, e non s'accorgono che il tempo si muove (William Shakespeare)

105

Confessiamo i piccoli difetti solo per far credere che non ne abbiamo di più grandi (F. de la Rochefoucauld)

106

Confessiamo i piccoli difetti, solo per convincere che non ne abbiamo di più grandi. (F.de la Rochefoucauld)

107

Contentati di quel che t'ha fatto tuo padre; se non altro non sarai un birbante (G. Verga)

108

Convento. Luogo di ritiro per donne che desiderano meditare a loro agio sugli effetti letali dell'ozio (Ambrose Bierce)

109

Cosun amico? E' un'anima sola che vive in due corpi.

110

Credere al progresso non significa credere che un progresso ci sia già stato (Franr Kafka)

111

Crediamo soltanto a ciò che vediamo. Perciò, da quando c'è la televisione, crediamo a tutto. (Dieter Hildebrandt)

112

Credo nel Dio che ha creato gli uomini, non nel Dio che gli uomini hanno creato (A.Karr)

113

Cultura è ciò che resta nella memoria quando si è dimenticato tutto (Erbert Herriot)

114

D: E' sposata? R: No, sono divorziata. D: E cosa faceva suo marito prima che divorziaste? R: Un sacco di cose che non sapevo (da un verbale di Tribunale)

115

Da molto tempo gli uomini e le donne vivono insieme, e non si conoscono: essi non hanno, gli uni di fronte agli altri, che conoscenze falsissime o per lo meno molto vaghe ed incerte (Alphonse Karr)

116

Dal momento che gli amici si trovano nelle avversità preferisco non avere amici. (Roberto Gervaso)

117

Dal sublime al ridicolo non c'è che un passo. (Napoleone Bonaparte)

118

Dalla confidenza all'indiscrezione non c'è che la distanza fra l'orecchio e la bocca (Amédée Pichot)

119

Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verità per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola della nostra condotta è la tolleranza reciproca. La coscienza non è la stessa per tutti. Quindi, mentre essa rappresenta una buona guida per la condotta individuale, I'imposizione di questa condotta a tutti sarebbe un'insopportaibile interferenza nella libertà di coscienza di ognuno (Mohandas Karamchand Gandhi)

120

Del frutto della sua bocca l'uomo mangia ciò che è buono; l'appetito dei perfidi si soddisfa con i soprusi. (Salomone)

121

Della persona che ami, non cercare nella testa ciò che essa tiene nel cuore.

122

Democrazia è il nome che diamo al popolo ogni volta che abbiamo bisogno di lui. (G.A. de Caillavet e Robert de Flers)

123

Detesto l'uomo che butta giù il cibo affettando di non sapere che cosa mangia. Dubito del suo gusto in cose più importanti (Charles Lanb)

124

Deve essere davvero ricco un Paese che può permettersi di trasformare in poliziotti metà della popolazione e di tenere l'altra metà in prigione a spese dello stato (Stanislaw J. Lec)

125

Di da certo segno, la ricchezza e la povertà hanno comune questa maledizione, che fanno dell'uomo uno schiavo (Arturo Graf)

126

Di solito coloro che hanno un grande spirito l'hanno ingenuo (Charles de Montesquieu)

127

Diceva un foglio bianco come la neve: "Sono stato creato puro, e voglio rimanere così per sempre. Preferirei essere bruciato e finire in cenere che essere preda delle tenebre e venir toccato da ciò che è impuro". Una boccetta di inchiostro sentì ciò che il foglio diceva, e rise nel suo cuore scuro, ma non osò mai avvicinarsi. Sentirono le matite multicolori, ma anch'esse non gli si accostarono mai. E il foglio bianco come la neve rimase puro e casto per sempre - puro e casto - ma vuoto (Kahlil Gibran)

128

Dicono che l'amore sia cieco. Credetemi, niente ha la vista più acuta del vero amore. Niente. L'amore ha la vista più acuta del mondo. La dipendenza è cieca, l'attaccamento è cieco... non chiamate amore quelle cose (Anonimo)

129

Dicono che noi rivoluzionari siamo romantici. , è vero, ma lo siamo in modo diverso, siamo di quelli disposti a dare la vita per quello in cui crediamo (Ernesto "Che" Guevara)

130

Dicono che sbagliando si impara, allora lasciatemi sbagliare.

131

Dimmi che cosa mangi e ti dirò che cosa sei (Anthelme Brillat-Savarin)

132

Dio mi ha fatto imperfetto e mortale. Permettete che sia almeno un po' seccato? (Anonimo)

133

Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti (Logan Pearsall Smith)

134

Diventerete ciò che cercate continuamente di essere (Shri Ramakrishna)

135

Dotto è colui che sa che quello che conosce è insignificante confrontato a quello che non conosce (Hazrat Ali)

136

Due eccessi: escludere la ragione, non ammettere che la ragione (Blaise Pascal)

137

un senso di libertà essere completamente fregati, perché sai che tanto le cose non potrebbero andare peggio di così (Anonimo)

138

E Alessandro andò da Diogene. Lo trovò sdraiato al sole. Diogene, sentendo tanta gente che veniva verso di lui, si sollevò un po' e guardò Alessandro. Questi lo salutò affettuosamente e gli chiese se avesse bisogno di qualcosa che potesse fare per lui. "Scostati dal sole" rispose il filosofo (Plutarco)

139

E che cosun bacio? Un apostrofo rosa fra le parole t'amo, un segreto detto sulla bocca (Edmond Rostand)

140

E hai visto anche il pover'uomo che se ne fuggiva dinanzi al cagnaccio? In ciò hai potuto cogliere una bella immagine dell'autorità: e cioè un cane chobbedito nelle sue funzioni, quandin carica (William Shakespeare)

141

E poi, se un'idea è più moderna di un'altra, è segno che non sono mortali l'una l'altra (Carlo Emilio Gadda)

142

E ricordatevi che gli è maggiore difficultà venire di uno grado basso a uno mediocre, che non è da uno mediocre venire a uno sommo (Francesco Guicciardini)

143

E se quelli che rimangono fossero sempre i peggiori? (Elias Canetti)

144

E stupisco se non è questo, quello che si chiama Amore (Ovidio)

145

E veramente, in proporzione di quello che v'è in questo mondo da sapere, il più gran filosofante che viva sa tanto poco che gli è proprio vergogna vada tronfio e pettoruto come se fosse un'arca di scienza (Giuseppe Baretti)

146

E' altrettanto difficile vivere con la persona che si ama che amare la persona con cui si vive.

147

E' assai più facile essere caritatevole che giusto (Arturo Graf)

148

E' bello pensare che gli uomini hanno migliaia di linguaggi estremamente complessi per esprimere i loro pensieri più seri e che un Europeo, un Indiano ed un Arabo esprimono la loro gioia ridendo esattamente nello stesso identico modo (Anonimo)

149

E' così dolce essere amati, che ci contentiamo anche dell'apparenza (A. d'Houdetot)

150

E' curioso a vedere che quasi tutti gli uomini che valgono molto hanno le maniere semplici; e che quasi sempre le maniere semplici sono prese per indizio di poco valore (Giacomo Leepardi)

151

E' difficile fare un documentario televisivo che sia incisivo ed approfondito, quando ogni dodici minuti viene interrotto da conigli ballerini che decantano una carta igienica (Rod Serling)

152

E' inutile temere ciò che non si può evitare (anonimo latino)

153

E' inutile temere, ciò che non si può evitare. (proverbio latino)

154

E' l'animo che devi cambiare, non il cielo sotto cui vivi (Lucio Anneo Seneca)

155

E' la dose che fa il veleno. (Paracelso)

156

E' meglio abbassarsi con gli umili che spartire la preda con i superbi. (Salomone)

157

E' meglio abitare su un angolo del tetto che avere una moglie litigiosa e casa in comune. (Salomone)

158

E' meglio aver amato e aver perso piuttosto che non aver amato per nulla.

159

E' meglio avere donne che avere banche: le banche, il sabato e la domenica chiudono (Gaspare & Zuzzurro)

160

E' meglio diventare imbecilli che vivere una vita di paura (Freeman Dyson)

161

E' meglio impiegare la nostra mente a sopportare le sventure che ci capitano, che a prevedere quelle che ci possono capitare (François de La Rochefoucauld)

162

E' meglio ingannarsi sul conto dei propri amici, che ingannare i propri amici (Johann Wolfgang Goethe)

163

E' meglio la piccola certezza che la grande bugia. (Leonardo)

164

E' meglio lavorare poco e fare tante vacanze, piuttosto che lavorare molto e fare poche vacanze (Massimo Catalano, "Quelli della notte")

165

E' meglio non riflettere affatto che non riflettere abbastanza (Tristan Bernard)

166

E' meglio sopprimere del tutto i discorsi che non conducono ad alcun tipo d'azione. (Thomas Carlyle)

167

E' meglio un giorno solo da ricordare, che ricadere in una nuova realtà sempre identica (Francesco Guccini)

168

E' men male l'agitarsi nel dubbio, che il riposar nelI'errore (Alessandro Manzoni)

169

E' mia ambizione dire in dieci frasi quello che altri dicono in interi volumi (Friedrich Nietzsche)

170

E' molto difficile per un uomo credere abbastanza energicamente in qualcosa, in modo che ciò che crede significhi qualcosa, senza dare fastidio agli altri (Ezra Pound)

171

E' necessario che l'uomo si avvicini sempre più al bene e si adoperi per preservare la propria mente dalla malvagità. La mente di colui che compie buone azioni di malavoglia, infatti, si diletta nel male (Buddha)

172

E' pericoloso essere sinceri, a meno che di essere anche stupidi (George Bernard Shaw)

173

E' più difficile dissimulare i sentimenti che si hanno che fingere quelli che non si hanno (François de la Rochefoucauld)

174

E' più facile amare gli altri che se stessi. Degli altri si conosce il meglio. (Gesualdo Bufalino)

175

E' più facile dire cose nuove che mettere d'accordo quelle che sono già state dette.

176

E' più facile per l'immaginazione comporsi un inferno con il dolore che un paradiso con il piacere (Antoine de Rivarol)

177

E' più importante correggere l'errore, che cercare chi l'ha commesso (Anonimo)

178

E' più necessario studiare gli uomini che i libri.

179

E' più vergognoso diffidare dei propri amici che esserne ingannati. (La Rochefoucauld)

180

E' preferibile non fare un'azione che non va fatta, perché dopo ci si pente. Ciò che va fatto e meglio farlo bene, perché non ci si pente (Buddha)

181

E' stato detto che l'amore, che toglie l'acutezza di spirito a chi ne ha, ne a chi non la possiede (Denis Diderot)

182

E' un difetto comune degli uomini di dire più facilmente quello che credono che gli altri vogliano sentire piuttosto che attenersi alla verità. Tuttavia, purchè gli uomini possano attenersi alla verità, dovranno prima conoscere gli errori e poi commetterli (José Saramago)

183

E' un giusto giudizio dei dotti che gli uomini di tutti i tempi abbiano creduto che cosa sia bene e male, degno di lode e di biasimo. Ma è un pregiudizio dei dotti che noi adesso lo sappiamo meglio di qualsiasi altro tempo (Friedrich W. Nietzsche)

184

E' una verità universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di una discreta fortuna ha bisogno d'una moglie (Jane Austen)

185

E` l'aratro che traccia il solco, ma è la spada che lo difende. (Mussolini)

186

Eletti sono coloro per i quali le cose belle non hanno altro significato che di pura bellezza (Oscar Wilde)

187

Era così triste che sorrideva con un labbro solo. (Jules Renard)

188

Era il senso della bellezza che la liberava di colpo dall'angoscia e la riempiva di un nuovo desiderio di vivere (Milan Kundera, "L'insostenibile leggerezza dell'essere")

189

Era un tipo molto socievole: cercava sempre di farsi delle amiche. Erano le amiche che non volevano farsi lui (Anonimo)

190

Esitare va benissimo, se poi fai quello che devi fare (Bertold Brecht)

191

Esperienza non è che il nome che l'uomo ai suoi errori.

192

Esperienza è il nome che ciascuno da ai suoi errori. (Wilde)

193

Esperienza: un regalo utile che non serve a niente (Jules Renard)

194

Essere importuno è proprio dello stolto. L'uomo accorto avverte se è accetto o se infastidisce: sa scomparire nell'istante che precede quello in cui sarebbe di troppo.

195

Fa il mestiere che sai, che se non arricchisci camperai. (G. Verga)

196

Fa parte delle imperfezioni e delle rinunce della vita umana il fatto che la nostra infanzia debba diventarci estranea e cadere nell'oblio, come un tesoro sfuggito a mani che giocavano, e precipitato in un pozzo profondo (Hermann Hesse)

197

Fa più una minaccia all'assennato che cento percosse allo stolto. (Salomone)

198

Faccio distinzione fra un uomo che è distratto perché pensa a qualcos'altro e uno che è distratto per, ché non pensa a nulla (Eustace Budgell)

199

Fai un programma che anche un idiota può usare, e solo un idiota vorrà usarlo.

200

Fanatico è colui che non può cambiare idea e non intende cambiare argomento (Winston Churchill)

201

Felicità non è avere tutto ciò che si desidera, ma desiderare tutto ciò che si ha (anonimo)

202

Felicità non è fare sempre ciò che si vuole, ma volere sempre ciò che si fa (Valerio Albisetti)

203

Forse l'amore è soltanto uno tra i numerosi espedienti che abbiamo a disposizione per riempire il nostro vuoto esistenziale, per superare provvisoriamente le vacuità della nostra vita.

204

Fra "Dio c'è" e "Dio non c'è" si estende un campo vastissimo, che con grande fatica un autentico saggio attraversa (Anton Cechov)

205

Fu un giorno fatale quello nel quale il pubblico scoprì che la penna è più potente del ciottolo, e può diventare più dannosa di una sassata.

206

Generalmente ciò che detestiamo negli altri lo detestiamo perché lo sentiamo anche nostro. Non ci danno fastidio i difetti che noi non abbiamo (Miguel de Unamuno)

207

Genio è chi crea concordanza tra il mondo in cui vive ed il mondo che vive in lui (Hugo Von Hofmansthal)

208

Gentiluomo è colui che tiene aperta la porta dell'albergo affinchè la moglie possa portare dentro i bagagli (Peter Ustinov)

209

Giova più un rimprovero all'assennato che cento percosse allo stolto. (Salomone)

210

Gli alberi sono liriche che la terra scrive sul cielo. Noi li abbattiamo e li trasformiamo in carta per potervi registrare, invece, la nostra vuotaggine (Kahlil Gibran)

211

Gli amici se ne vanno, e noi aspettiamo che il funerale sia finito per dimenticarli.

212

Gli amori sono come i bambini appena nati: fino a che non piangono, non si sa se vivono.

213

Gli asceti che non nuocciono ad alcuno, che controllano sempre il loro corpo, essi andranno al luogo eterno, dove non dovranno più soffrire (Buddha)

214

Gli idioti sono una saggia istituzione della natura che permette agli stupidi di ritenersi intelligenti (Orson Welles)

215

Gli occhi ti dicono quello che uno è: la bocca quello che è diventato. (J.Galsworthy)

216

Gli uomini che meglio riescono a stare con le donne sono gli stessi che sanno starci benissimo senza (Charles Baudelaire)

217

Gli uomini che ragionano sempre non fanno la storia. (Giovanni Gentile)

218

Gli uomini non buoni temono sempre che altri non operi contro di loro quello che pare loro meritare (Niccolò Machiavelli)

219

Gli uomini non sospettano le colpe che essi stessi non commettono (Samael Johnson)

220

Gli uomini odiano coloro che chiamano avari solo perché non ne possono cavare nulla. (Voltaire)

221

Gli uomini sono di due specie: quelli che si abituano al rumore e quelli che cercano di far tacere gli altri (Alain)

222

Gli uomini sono portati a credere soprattutto quello che capiscono meno (Michel de Montaigne)

223

Gran parte degli uomini che sono ritenuti privi di carattere ne hanno uno più affascinante degli altri (Dino Basili)

224

Gran parte del progresso nella qualità della vita è il risultato dell'opera di individui impegnati a fare ciascuno il proprio dovere con abilità e coscienza. Molte scontentezze personali, nonché tanti difetti dei prodotti e dei servizi, sono la conseguenza del tenere lo sguardo fisso in alto, allo scalino superiore, invece che dritto davanti a , al lavoro che si sta facendo (Laurence Peter)

225

Guai a quanti chiamano bene il male e male il bene: che trasformano le tenebre in luce e la luce in tenebre; che trasformano l'amaro in dolce e il dolce in amaro (Isaia 5)

226

Guardo Giuliano Ferrara alla TV, ma solo per vedere fino a che punto può arrivare. (Vasco Rossi)

227

Ho avuto la critica più breve che sia mai stata pubblicata. Diceva: Ieri sera al teatro è stato rappresentato "Domino". Perchè? (Marcel Achard)

228

Ho spiegato a mio nipote cosil compromesso: se per le vacanze tua madre vuole andare al mare e tuo padre invece in montagna, il compromesso è che si va al mare, ma il papà può portarsi gli sci (Dino Verde)

229

I consigli sono raramente graditi. E quelli che ne hanno più bisogno sono anche sempre quelli a cui piacciono meno (Lord Chesterfeld)

230

I delitti sono proporzionati alla purezza della coscienza, e quello che per certi cuori è soltanto un errore, per alcune anime candide assume le proporzioni di un delitto (Honoré de Balzac)

231

I fantasmi sono invisibili. Come si spiega allora che io riesca a vedere lo spettro di Fourier? (Andrea "Zuse" Balestrero)

232

I genitori che si aspettano riconoscenza dai figli (e ce ne sono che addirittura la pretendono) sono come quegli usurai che rischiano volentieri il capitale per incassare gli interessi (Franz Kafka)

233

I giornali inventano la metà di quello che scrivono... se poi ci aggiungi che non scrivono la metà di quel che succede, ne consegue che i giornali non esistono (Quino)

234

I grandi sono come quei mulini eretti sulle montagne, che non danno farina se non si loro del vento (Filippo Pananti)

235

I libri che recensiva, li leggeva soltanto in seguito. Così sapeva già quello che ne pensava (Elias Canetti)

236

I mariti delle donne che ci piacciono sono sempre degli imbecilli. (Georges Feydeau)

237

I matrimoni infelici sono tutti colpa dei mariti che hanno un cervello.

238

I medici più pericolosi sono quelli che, da attori nati, imitano con perfetta arte di illusione il medico nato (Friedrich W. Nietzsche)

239

I miei occhi non brillano più perché sei lontano, ma il solo pensiero che tu possa tornare da me accende il mio cuore (Anonimo)

240

I popoli che hanno bisogno di santi in genere sono dannati (Anonimo)

241

I ragazzi delle medie cui insegno mi fanno provare sensazioni che mi rendono vivo e partecipe della nostra realtà sociale: li odio (Anonimo)

242

I regali che fai a tua moglie non sono mai azzeccati quanto i regali che fa il tuo vicino a sua moglie.

243

I sadici, per lo meno, non sono indifferenti alle sofferenze che provocano (Natalie Clifford Barney)

244

I vent'anni sono più belli a quaranta che a venti.

245

Ieri c'era tanta nebbia che per riconoscermi mi sono dovuto guardare nella carta d'identità!!! (Anonimo)

246

Il Signor L. per allontanare la signore B. , vedova da qualche tempo, dall'idea del matrimonio, le disse: "Voi non sapete che gran cosa sia portare il nome di un uomo che non può più commettere sciocchezze" (Nicolas de Chamfort)

247

Il Vero giusto è colui che si sente sempre a metà colpevole dei misfatti di tutti. (K.Gibran)

248

Il bello della vita è saper ascoltare i consigli degli altri per poi fare quello che dice il cuore (Anonimo)

249

Il bisogno avvelena i mali che non può guarire. (Vauvenargues)

250

Il buon nome vale più di grandi ricchezze; la stima, più che l'oro e l'argento. (Salomone)

251

Il capo del governo inglese non dice mai una cosa vera senza l'intenzione che sia presa per una menzogna; non dice mai una cosa falsa, se non con lo scopo che sia presa per la verità (Jonathan Swift)

252

Il castigo del delitto sta nell'averlo commesso; la pena che vi aggiunge la legge è superflua (Anatole France)

253

Il cinema è un alto artificio che mira a costruire realtà alternative alla vita vera, che gli provvede solo il materiale grezzo (Umberto Eco)

254

Il commercio più lucroso sarebbe quello di comprare le persone per quello che valgono e di rivenderle per quello che credono di valere (Vera de Talleyrand-Périgord)

255

Il compito principale di un uomo è dare origine a se stesso, trasformandosi in tutto ciò che è in grado di essere. Il risultato di tali sforzi sarà la sua personalità (Erich Fromm)

256

Il compromesso è l'arte di tagliare una torta in modo tale che ciascuno creda di avere avuto la fetta più grossa. (Jan Peerce)

257

Il contribuente è uno che lavora per lo stato senza essere un impiegato statale. (Ronald Reagan)

258

Il coraggio perfetto consiste nel fare senza testimoni quello che si sarebbe capaci di fare davanti a tutti (François de La Rochefoucauld)

259

Il coraggio è spesso l'effetto di una visione poco chiara del pericolo che si affronta, o dell'ignoranza totale dello stesso pericolo (Claude Adrien Welvétius)

260

Il criminale è una persona con istinti predatori che non ha il capitale sufficiente per fondare una società (Howard Scott)

261

Il critico pretende d'insegnare all'artista quel che lui non imparerà mai.

262

Il cuor nostro è fatto, come dire, a maglia. Se un padre continuamente liberale l'appaga di quel che vuole, allarga le maglie e non s'empie più (Gapare Gozzi)

263

Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce (BIaise Pascal)

264

Il cuore ha le sue ragioni, che la ragione non conosce.

265

Il denaro quello che agli altri sembra la felicità (Henri de Régnier)

266

Il denaro e' come concime. Ciò vuol dire che deve essere sparso attorno.

267

Il denaro è come il letame che non serve se non è sparso. (F.Bacone)

268

Il denaro è come l'aria, fin che c'è non te ne accorgi. (Alessandro Morandotti )

269

Il dentista è un prestigiatore che, dopo aver messo del metallo nella tua bocca, tira fuori monete dalle tue tasche. (Ambrose Bierce)

270

Il diavolo ha reso tali servigi alla Chiesa, che io mi meraviglio com'esso non sia ancora stato canonizzato (Carlo Dossi)

271

Il fuoco migliore non è quello che brucia più in fretta (George Eliot)

272

Il gambero arrossisce dopo la morte. Che finezza esemplare, in una vittima! (Stanislaw J. Lec)

273

Il giovane che non ha mai pianto è un selvaggio, e il vecchio che non ride è un pazzo. (George Santayana)

274

Il giovane che non ha pianto è un selvaggio, e il vecchio che non sa ridere è uno sciocco (George Santayana)

275

Il legame che unisce la tua vera famiglia non è quello del sangue, ma quello del rispetto e della gioia per le reciproche vite. Di rado gli appartenenti ad una famiglia crescono sotto lo stesso tetto (Richard Bach)

276

Il maggior guaio di gettar perle ai porci non è tanto che si sprechino le perle, quanto che si guastano i porci (Ugo Bernasconi)

277

Il mare unisce i Paesi che separa (Alexander Pope)

278

Il matrimonio che fallisce, è sempre a causa della donna: l'amante o la suocera (Anonimo)

279

Il matrimonio è l'arte di dividere in due i problemi che non avresti se fossi da solo.

280

Il matrimonio è una comunità costituita da un padrone, una padrona e due schiavi, il che fa in tutto due persone.

281

Il mentitore dovrebbe tener presente che per essere creduto non bisogna dire che le menzogne necessarie (Italo Svevo)

282

Il miglior scrittore sarà colui che ha vergogna di essere un letterato. (Nietzsche)

283

Il mio dottore dice che facendo le scale a piedi si guadagnano minuti di vita. Rampa dopo rampa ho guadagnato due settimane, durante le quali pioverà sempre... (Woody Allen)

284

Il mio primo film era così brutto, che in sette Stati americani aveva sostituito la pena di morte (Woody Allen)

285

Il mondo ha un bell'invecchiare: non cambia. Può darsi che l'individuo si perfezioni, ma la moltitudine dell'umanità non diventa migliore peggiore (Denis Diderot)

286

Il mondo stima poco quello che paga poco. (Settembrini)

287

Il mondo è talmente corrotto che si acquista la reputazione di persona perbene limitandosi a non fare il male (Duca di Lévis)

288

Il numero degli uomini che accettano la civiltà da ipocriti è infinitamente superiore a quello degli uomini veramente civili (Sigmund Freud)

289

Il parere della maggioranza non può essere che l'espressione dell'incompetenza. (Réné Guénon)

290

Il pastore cerca sempre di convincere il gregge che gli interessi del bestiame e i suoi sono gli stessi (Stendhal)

291

Il pazzo apre le vie che poi l'uomo savio percorre (anonimo)

292

Il peccato possiede molti utensili, ma la menzogna è il manico che si adatta a tutti (Oliver Wendell Holmes)

293

Il pericolo più grande nella vita è permettere che la cosa urgente non lasci spazio a quella importante (Anonimo)

294

Il pessimista è un uomo che, dovendo scegliere fra mali diversi, vorrebbe che non gliene mancasse nessuno (Viktor de Kowa)

295

Il pessimista è uno che ha conosciuto bene un ottimista (Herbert Hubbard)

296

Il piacere dell'amore è di amare, e si è più felici per la passione che si nutre che per quella che si ispira (François de la Rochefoacauld)

297

Il più bello dei mari è quello che non navigammo. Il più bello dei nostri figli non è ancora cresciuto. I più belli dei nostri giorni non li abbiamo ancora vissuti. E quello che vorrei dirti di più bello non te l'ho ancora detto (Nazim Hikmet, "Lettere dal carcere a Munevver")

298

Il più delle volte un'aria di dolcezza o fierezza in una donna, non significa che essa sia dolce o fiera: è semplicemente un modo d'esser bella (A.Karr)

299

Il più disgraziato degli uomini è quello che non sa sopportare la disgrazia (Biante)

300

Il più stupido di tutti gli errori si ha quando delle teste giovani e buone credono di perdere la loro originalità riconoscendo il vero che è già stato riconosciuto da altri (Johann Wolfgang Goethe)

301

Il poco che so lo devo alla mia ignoranza (Sacha Guitry)

302

Il problema dell'umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli intelligenti sono pieni di dubbi.(Bertrand Russell)

303

Il raziocinio è un lume che uno può accendere quando vuole obbligar gli altri a vedere, e può soffiarci sopra, quando non vuol più veder lui (Alessandro Manzoni)

304

Il saggio non si cura di ciò che non può avere. (George Herbert)

305

Il saggio sa di essere stupido, è lo stupido invece che crede di essere saggio. (W. Shakespeare)

306

Il sentimento più penoso che ci sia è quello di scoprire che si è sempre presi per qualcosa di superiore a quel che si è (Friedrich W. Nietzsche)

307

Il sex-appeal è per il 50 % quello che hai e per il 50 % quello che gli altri pensano che tu abbia.

308

Il significato di un uomo non va ricercato in ciò che egli raggiunge, ma in ciò che vorrebbe raggiungere (K.Gibran)

309

Il successo degli altri mi disturba, ma molto meno che se fosse meritato (Jules Renard)

310

Il suicida è uno che, anziché cessar di vivere, sopprime solo la manifestazione di questa volontà: egli non ha rinunciato alla volontà di vita, ma solo alla vita (Arthur Schopenhauer)

311

Il tempo scolpisce i nostri volti con tutte le lacrime che non abbiamo versato. (Natalie Clifford Barney)

312

Il tizio che racconta una buona storiella deve poi sempre sorbirsene un paio di mediocri (Frank McKínney Hubbard)

313

Il vero giusto è colui che si sente sempre a metà colpevole dei misfatti di tutti (K.Gibran)

314

Il vero snob è colui che non vuole ammettere di annoiarsi quando si annoia e di divertirsi quando si diverte (Paul Valéry)

315

Immaginiamo grandi cose sull'amore ma poi scopriamo che può essere contenuto in poche parole (F. G (Anonimo)

316

In Irlanda, se vi chiedono di che religione siete, dite buddista (Daniele Luttazzi)

317

In Sicilia la mafia colpisce i servitori dello Stato che lo Stato non è riuscito a proteggere (Giovanni Falcone)

318

In amore, come in tutte le cose, l'esperienza è una medicina che arriva quando la malattia è finita (Madame de La Tour)

319

In amore, scrivere è pericoloso; senza contare che è inutile (Alexandre Dumas figlio)

320

In battaglia tutto ciò che è necessario per farti combattere è un po' di sangue caldo e il sapere che perdere è più pericoloso che vincere. (George Bernard Shaw)

321

In genere non si loda che per essere lodati (Francois de La Rochefoucauld)

322

In ogni istante della nostra vita siamo ciò che saremo non meno di ciò che siamo stati (Oscar Wilde)

323

In questo mondo ci sono soltanto due tragedie: una è il non avere ciò che si desidera, l'altra è ottenerlo. Quest'ultima è la peggiore, quest'ultima è la vera tragedia.

324

In tema di sentimenti, ciò che è valutabile non ha valore (Chamfort)

325

Incontrami per la città, mentre vago per la città, in cerca di qualcosa che non so, incontrami e sorridimi, poi va per la tua strada.

326

Infelici sono quelli che hanno tanto cervello da vedere la loro stupidità (Fligende Blatter)

327

Iniziare un litigio è come aprire una diga, prima che la lite si esasperi, troncala. (Salomone)

328

Interprete, s. m.: chi mette due persone di lingua diversa in grado di capirsi, ripetendo all'uno e all'altro quello che gli fa comodo abbiano detto (Ambrose Bierce)

329

Io amo me stesso più di te. Lo so che è sbagliato, ma cosa ci posso fare? (Anonimo)

330

Io credo nel Dio che ha fatto gli uomini, non nel Dio che gli uomini hanno fatto (Alphonse Karr)

331

Io non faccio tutto quello che è giusto. Tutto quello che faccio è giusto.

332

Io non scrivo mai il mio nome sui libri che compro se non dopo averli letti, perché allora soltanto posso dirli miei (Carlo Dossi)

333

Io preferisco la verità dannosa all'errore utile. Una verità dannosa è utile, perché può essere dannosa solo a momenti e poi conduce ad altre verità, che devono diventare più utili, sempre più utili. Viceversa un errore utile è dannoso, poiché può essere utile solo per un momento e induce in altri errori, che diventano sempre più dannosi (Wolfgang Goethe)

334

Io sono così perché rispecchio quello che ho dentro.

335

Io sono interamente corpo, e nient'altro; l'anima è soltanto una parola per indicare qualche cosa che riguarda il corpo (Friedrich W. Nietzsche)

336

Io sono sempre pronto a imparare, sebbene non sempre gradisca che altri mi insegnino (Winston Churchid)

337

Io stesso muto nell'istante in cui dico che le cose mutano (Eraclito)

338

L'abitudine è mezza padrona del mondo. "Così faceva mio padre" è sempre una delle grandi forze che guidano il mondo (Massimo D'Azeglio)

339

L'aborto è il più grande distruttore della pace perché, se una madre può uccidere il suo stesso figlio, cosa impedisce che io uccida te e che tu uccida me? Non c'è più nessun ostacolo.

340

L'adulazione è una moneta falsa che ha corso solo grazie alla nostra vanità.

341

L'ambizione ha occhi di bronzo, che mai il sentimento ha inumiditi. (Schiller)

342

L'ambizione si attacca con più facilità alle anime piccole che alle grandi, come il fuoco si appicca con più facilità alla paglia e alle capanne che ai palazzi (Chamfort)

343

L'amor proprio accresce o riduce ai nostri occhi le qualità dei nostri amici in proporzione alla soddisfazione che riceviamo da essi; giudichiamo i loro meriti dal loro comportamento nei nostri confronti.

344

L'amore che economizza non è mai vero amore.

345

L'amore incomincia dall'amore, e dalla più forte amicizia non si riuscirebbe a passare che a un debole amore (Jean de La Bruyere)

346

L'amore per la prole è uno dei pochi sentimenti umani che non lascia adito all'invidia. Certo, qualunque padre o madre ammette che qualche altro bambino, carino e intelligente, possa anche esistere, ma il loro ha sempre qualche cosa che gli altri non hanno e che nessuno potrà mai capire (Tom Antongini)

347

L'amore piace più del matrimonio, per la stessa ragione che i romanzi piacciono più dei libri di storia.

348

L'amore è come la febbre. Nasce e si spegne senza che la volontà vi abbia la minima parte (Stendhal)

349

L'amore è l'illusione che ogni donna differisca dalle altre.

350

L'amore è un'arte che non si impara mai e che si sa sempre (Benito Perez Galdos)

351

L'amore è una malattia ribelle, che ha la sua cura in se stessa, in cui chi è malato non vuole guarirne e chi ne è infermo non desidera riaversi (Ibn Hazm)

352

L'analisi distrugge l'interezza. Ci sono cose, cose magiche, che devono restare intere. Se cominci a guardarne le singole parti, svaniscono. (R.J. Waller)

353

L'anima è la più angosciante spia che un nemico possa mandare (Emili Dickinson)

354

L'arte e la rivolta non moriranno che con l'ultimo uomo. (Dostojewski)

355

L'arte è la menzogna che ci permette di conoscere la verità. (Pablo Picasso)

356

L'avarizia in età avanzata è insensata: cosa c'è di più assurdo che accumulare provviste per il viaggio quando siamo prossimi alla meta? (Cicerone)

357

L'avidità fa comprare le cose che il denaro può comprare e fa perdere quelle che il denaro non può comprare (Laurence J. Peter)

358

L'avvocato è un galantuomo che salva i vostri beni dai vostri nemici tenendoli per (Heinrich Heine)

359

L'eco è spesso più bella che la voce da essa ripetuta (Oscar Wilde)

360

L'egoismo non consiste nel vivere come ci pare ma nell'esigere che gli altri vivano come pare a noi.

361

L'egoista è una persona di cattivo gusto, più interessata in se stessa che in me (Ambrose Bierce)

362

L'entusiasmo è per la vita quello che la fame è per il cibo (Bertrand Russell)

363

L'errore è umano anche in questo senso: gli animali non si sbagliano che di rado o addirittura mai, ad eccezione dei più intelligenti (George Christoph Lichtenberg)

364

L'esperienza e la filosofia che non generano l'indulgenza e la carità sono due acquisti che non valgono quello che costano (Alexandre Dumas figlio)

365

L'esperienza non ha alcun valore etico: è semplicemente il nome che gli uomini danno ai propri errori.

366

L'esperienza è quel che ci rimane dopo aver perso tutto il resto.

367

L'esperienza è quella cosa meravigliosa che ti rende capace di riconoscere un errore quando tu lo commetti di nuovo (Franklin P. Jones)

368

L'essere umano oggi teme la sofferenza, ma teme ancora di più la morte. E' strano che si tema di più la morte, poiché la vita è sofferenza, e quando la morte arriva la sofferenza cessa.

369

L'ideologia predominante dei giovani è quella dello stare insieme agli altri giovani, o, che è lo stesso, dello stare lontano dai vecchi (Luciano de Crescenzo)

370

L'ignoranza non sarebbe l'ignoranza, se non si riputasse da più che la scienza (Arturo Graf)

371

L'immagine che hai oggi di te stesso, gli altri l'avranno di te domani. (T.Baldan)

372

L'impazienza che ci porta a contraddire gli altri, dipende da ciò: che noi non sopportiamo che si possa avere sentimenti diversi dai nostri (Nicole)

373

L'inferno è per i puri; questa è la legge del mondo morale. Esso è infatti per i peccatori, e peccare si può soltanto contro la propria purezza. Se si è una bestia, non si può peccare e non si sente nulla di un inferno. Così è stabilito, e certamente l'inferno è tutto popolato soltanto da gente per bene, il che non è giusto; ma che cosmai la nostra giustizia! (Thomas Mann)

374

L'ingegno di un uomo si giudica meglio dalle sue domande che dalle sue risposte (Duca di Lévis)

375

L'insegnamento più importante che mi ha impartito mia madre è questo: se non agisci, non vali nulla (Ferrand)

376

L'invenzione dell'arte tipografica è stata una gran brutta trovata! La natura aveva saggiamente disposto che le sciocchezze degli uomini fossero passeggere, ed ecco che i libri le rendono immortali (Charles de Montesquieu)

377

L'invisibile lo percepiamo, l'inesistente lo immaginiamo, ciò che abbiamo lo dimentichiamo (Tiziano Meneghello)

378

L'ipocrisia è l'omaggio che la verità rende all'errore (George Bernard Shaw)

379

L'istruzione ha prodotto un gran numero di persone capaci di leggere ma incapaci di distinguere quello che merita di essere letto. (G.M. Trevelyan)

380

L'opinione che hai della tua importanza ti perderà, poiché ti credi qualcosa (Menandro)

381

L'orgoglio è una bestia feroce che vive nelle caverne e nei deserti; la vanità invece, come un pappagallo, salta di ramo in ramo e chiacchiera in piena luce (Gustave Flaubert)

382

L'ovvio è quel che non si vede mai, finchè qualcuno non lo esprime con la massima semplicità (K.Gibran)

383

L'ultimo passo della ragione, è il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano (Blaise Pascal)

384

L'umiltà è quella virtù che, quando la si ha, si crede di non averla (Mario Soldati)

385

L'unica consolazione degli animali allo zoo è che possono vedere altri animali ben peggiori (Anonimo)

386

L'unica cosa che mi consola del fatto di essere donna, è la certezza che non ne sposerò mai una (Caroline Schlegel)

387

L'unica cosa che rende la vita sopportabile, è il non sapere che cosa verrà dopo (Ursula Le Guin)

388

L'unico senso intimo delle cose è che esse non hanno nessun senso intimo (Fernando Pessoa)

389

L'uomo che sa non parla; l'uomo che parla non sa (Lao Tze)

390

L'uomo forte può permettersi di essere buono e gentile, mentre il debole e colui che non è sicuro di non fa che vantarsi e lasciarsi andare alle spacconate (dal film "Il terzo occhio")

391

L'uomo moderno pensa di perdere qualcosa del tempo quando non fa le cose in fretta. Però non sa che farsene del tempo che guadagna, tranne ammazzarlo (Erich Fromm)

392

L'uomo molto ricco deve parlare sempre di poesia o di musica ed esprimere pensieri elevati, cercando di mettere a disagio le persone che vorrebbero ammirarlo per la sua ricchezza soltanto (Ennio Flaiano)

393

L'uomo non è la somma di quello che ha, ma la totalità di quello che non ha ancora, di quello che potrebbe avere (Jean Paul Sartre)

394

L'uomo veramente grande è colui che non vuole esercitare il dominio su nessun altro uomo e che non vuole da nessun altro essere dominato (Kahlil Gibran)

395

L'uomo è il capo della famiglia, la donna il collo che fa girare il capo. (proverbio cinese)

396

L'uomo è in grado di fare ciò che non è in grado di immaginare. (René Char)

397

L'uomo è l'unico animale che non apprende nulla senza un insegnamento: non sa parlare, camminare, mangiare, insomma non sa far nulla allo stato di natura tranne che piangere. (Plinio il vecchio)

398

L'uomo è la sola creatura che rifiuta di essere ciò che è (Albert Camus)

399

L'uomo è un condannato a morte che ha la fortuna di non conoscere la data della sua esecuzione (R.Gervaso)

400

L'uomo è un essere che fa rumore, cattiva musica e lascia abbaiare il cane. Solo qualche rara volta sta zitto, ma allora è morto (Kurt Tucholsky)

401

L'uomo, fin che sta in questo mondo, è un infermo che si trova su un letto scomodo più o meno, e vede intorno a altri letti, ben rifatti al di fuori, piani, a livello: e si figura che ci si deve star benone. Ma se gli riesce di cambiare, appena stà accomodato nel nuovo, comincia, pigiando, a sentire, qui una lisca che lo punge, un bernoccolo che lo preme: siamo insomma, a un di presso, alla storia di prima (Alessandro Manzoni)

402

La bellezza delle cose esiste nella mente che le contempla (David Hume)

403

La bellezza è l'unica cosa contro cui la forza del tempo sia vana. Ciò che è bello è una gioia per tutte le stagioni, ed è un possesso per tutta l'eternità (Oscar Wilde)

404

La calunnia è come i soldi falsi: molti che non l'avrebbero mai emessa la fanno circolare senza scrupoli (Comtesse Diane)

405

La cocaina è il modo che usa Dio per dirti che stai facendo troppi soldi. (Robin Williams)

406

La collera aspira a punire: e, come osservò acutamente, a questo stesso proposito, un uomo d'ingegno, le piace più d'attribuire i mali a una perversità umana, contro cui possa far le sue vendette, che di riconoscerli da una causa, con la quale non ci sia altro da fare che rassegnarsi (Alessandro Manzoni)

407

La conoscenza è l'artificio che la vita ha inventato per dimenticare ciò che essa è (M. A. Rigoni)

408

La consolazione dei brutti è la speranza che i belli non siano molto intelligenti. (Lily Brown)

409

La conversazione è una cosa tanto superflua e tanto necessaria in cui gli uni non dicono sempre quello che sanno e gli altri non sanno sempre quello che dicono (Stanislas de Boufflers)

410

La cortesia è per la natura umana quello che è il calore per la cera (Arthur Schopenhauer)

411

La cosa più importante nella vita è amare qualcuno. La seconda cosa più importante nella vita è avere qualcuno che ti ami. La terza cosa più importante e che le prime due accadano in contemporanea (Howie Schneider)

412

La coscienza è la sostanza più elastica del mondo. Oggi non si riesce a tirarla tanto da coprire uno di quei mucchietti di terra che fanno le talpe, domani copre una montagna (Edward Bulwer-Lytton)

413

La critica è un'imposta che l'invidia percepisce sul merito (Duca di Lévis)

414

La critica è una spazzola che non si può usare sulle stoffe leggere, dove porterebbe via tutto (Honoré de Balzac)

415

La decisione di chiudere la stalla prima di farci entrare i buoi è intempestiva quanto quella di chiuderla dopo che i buoi sono fuggiti (Laurence Peter)

416

La dialettica è lo sviluppo dello spirito della contraddizione, che fu dato all'uomo perché imparasse a distinguere la differenza delle cose (Johann Wolfgang Goethe)

417

La differenza tra letteratura e giornalismo consiste nel fatto che il giornalismo è illeggibile e che la letteratura non viene letta (Oscar Wilde)

418

La disdetta dell'avaro è che non riesce a infilarsi nella fessura del salvadanaio (Dino Basili)

419

La donna che non riesce a rendere affascinanti i suoi errori, è solo una femmina (Oscar Wilde)

420

La donna perfetta è la corona del marito, ma quella che lo disonora è come carie nelle sue ossa. (Salomone)

421

La donna è quel che si è trovato di meglio per sostituire l'uomo quando si ha la scalogna di non essere pederasti. (Boris Vian)

422

La felicità dell'uomo moderno: guardare le vetrine e comprare tutto quello che può permettersi, in contanti o a rate (Erich Fromm)

423

La felicità e la pace del cuore nascono dalla coscienza di fare ciò che riteniamo giusto e doveroso, non dal fare ciò che gli altri dicono e fanno (Mahatma Gandhi)

424

La felicità il più delle volte non è altro che uno spiacevole malinteso (Hannelore Schroth)

425

La felicità risiede nel gusto e non nelle cose: è avendo ciò che piace che si è felici e non avendo ciò che trovano piacevole gli altri (François de la Rochefoncauid)

426

La felicità sta nel gusto e non nelle cose; si è felici perché si ha ciò che ci piace, e non perché si ha ciò che gli altri trovano piacevole.(F. de la Rochefoucauld)

427

La felicità è fatta d'un niente che al momento in cui lo viviamo ci sembra tutto.

428

La festa migliore è quella che finisce prima. (Jane Austen)

429

La forza è confidente per natura. Nessun più sicuro segno di debolezza che il diffidare istintivamente di tutto e di tutti (Arturo Graf)

430

La gallina che cammina torna a casa colla pancia piena. (G. Verga)

431

La gelosia è il più grande di tutti i mali e quello che fa meno pietà alle persone che ne sono la causa (François de la Rochefoucauld)

432

La gente che fallisce nella vita sessuale spesso fallisce in tutto il resto (Nell Kimball)

433

La gente conosce personalmente chi mi spunto. Perciò non credono che la mia arte vada lontano (Anonimo)

434

La gloria è un veleno che bisogna prendere a piccole dosi (Honoré de Balzac)

435

La grande bontà è simile all'acqua: si adegua a tutto e giova a tutti senza gareggiare con loro. Dimora negli umili luoghi che tutti disdegnano ed è vicina al Tao.

436

La guerra del governo contro la povertà e stata vinta. I mendicanti che riempiono il paese l'hanno persa (Anonimo)

437

La lettura di buoni testi vale come un colloquio con gli uomini migliori del passato che ci danno il meglio dei loro pensieri. (Cartesio)

438

La libertà che significa unicamente indipendenza è priva di qualsiasi significato. La perfetta libertà consiste nell'armonia che noi realizziamo non per mezzo di quanto conosciamo, ma di ciò che siamo (Rabindranath Tagore)

439

La libertà di coscienza è un diritto naturale, antecedente e superiore a tutte le leggi e Ie istituzioni umane: un diritto che non fu mai dato dalle leggi e che le leggi non possono mai togliere (John Goodwin)

440

La libertà non è che una possibilità di essere migliori, mentre la schiavitù è certezza di essere peggiori (Albert Camus)

441

La libertà non è una cosa che si possa dare; la libertà, uno se la prende, e ciascuno è libero quanto vuole esserlo (James Mark Baldwin)

442

La libertà, questo bene che fa godere degli altri beni (Charles de Montesquieu)

443

La lontananza fa all'amore quello che il vento fa al fuoco: spegne quelli piccoli, infiamma quelli grandi.

444

La maggior parte degli uomini sono capaci piuttosto di grandi azioni che di buone azioni (Charles de Montesquieu)

445

La maggior parte delle donne sono poco inclini all'amicizia perché essa e' insipida dopo che si e' assaporato l'amore.

446

La malattia è il prezzo che l'anima paga per l'occupazione del corpo, come un inquilino paga la pigione per l'appartamento in cui abita (Shri Ramakrishna)

447

La mancanza di qualcosa che si desidera è una parte indispensabile della felicità (Bertrand Russell)

448

La mezza età è quando uno ha conosciuto tante persone che ogni nuova persona che conosce gli ricorda qualcun altro (Ogden Nash)

449

La mia non è una vena poetica, è un fiume che - straripando - cede linfa lentamente nella vallata del mio cuore (Anonimo)

450

La natura ha creato gli uomini in modo che possono desiderare ogni cosa e non possono conseguire ogni cosa: talchè essendo sempre maggiore il desiderio che la potenza dello acquistare, ne risulta la magra contentezza di quello che si possiede, e la poca soddisfazione d'esso (Niccolò Macchiavelli)

451

La nostra invidia dura sempre più a lungo della felicità di quelli che invidiamo (François de La Rochefoucauld)

452

La nostra ricchezza è il disordine, che poi è anche la nostra miseria (Leo Longanesi)

453

La nostra vita è un test. Se fosse una vita vera ci direbbero dove andare e che cosa fare (Anonimo)

454

La pace è per il mondo quello che il lievito è per la pasta (Talmud)

455

La parola non è che un rumore e i libri non sono altro che carta (Paul Claudel)

456

La più bella e profonda emozione che possiamo provare è il senso del mistero; sta qui il seme di ogni arte, di ogni vera scienza (Albert Einstein)

457

La più grande cosa dell'universo, dice un certo filosofo, è un brav'uomo che lotta contro l'avversità; e tuttavia ce n'è una ancora più grande, ed è il brav'uomo che viene in suo soccorso (Oliver Coldsmith)

458

La politica è l'arte di impedire alla gente di impicciarsi di quello che la riguarda (Paul Valéry)

459

La porta meglio chiusa, è quella che si può lasciare aperta (anonimo cinese)

460

La prima delle cose necessarie è di non spendere quello che non si ha. (Massimo D'Azeglio)

461

La probabilità che una fetta di pane cada dalla parte imburrata è direttamente proporzionale al costo del tappeto .

462

La prova inconfutabile dell'intelligenza del cavallo consiste nel fatto che questo nobile animale aveva paura dell'automobile fin dal tempo in cui gli uomini non facevano che riderne. (Jean Rostand, biologo francese)

463

La ragione e il torto non si dividono mai con un taglio così netto che ogni parte abbia soltanto dell'uno e del l'altra (Alessandro Manzoni)

464

La ragione per cui mariti e mogli non si capiscono è che appartengono a sessi diversi.

465

La ragione per la quale ci piace pensare bene degli altri è che abbiamo tutti paura di noi stessi.

466

La ricchezza è una fame che non si placa mai (Anonimo)

467

La ruota che cigola più forte è quella che si prende l'unta (anonimo)

468

La saggezza è per l'anima ciò che la salute è per il corpo.

469

La salute è quella cosa che ti fa sentire che la stagione in cui ti trovi in quel momento è la più bella dell'anno.

470

La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella. (Brillant Savarin)

471

La scuola non nuoce a nessuno a condizione che più tardi impari qualcosa di utile (Anonimo)

472

La sensazione di essere soli può essere vinta soltanto da quelli che sanno sopportare la solitudine (Paul Tillich)

473

La società è permissiva nelle cose che non costano nulla. (Enzo Biagi)

474

La solitudine è per lo spirito ciò che il cibo è per il corpo (Seneca)

475

La solitudine è una tempesta silenziosa che spezza tutti i nostri rami morti; e tuttavia spinge le nostre radici viventi più a fondo nel cuore vivente della terra vivente (Kahlil Gibran)

476

La stima non esclude l'amicizia, ma sembra raro che contribuisca a farla nascere. (Roger Martin du Gard)

477

La stima è come un fiore, che pestato una volta gravemente o appassito, mai più non ritorna (Giacomo Leopardi)

478

La storia delle donne è la storia della peggiore forma di tirannia che il mondo abbia conosciuto: quella del debole che domina il forte. E' l'unica tirannia che resiste al mondo (Oscar Wilde)

479

La strada dei giusti è come la luce dell'alba, che aumenta lo splendore fino al meriggio. (Salomone)

480

La strada per il successo è ben asfaltata. Sono le vie per raggiungerla che non lo sono (Anonimo)

481

La televisione ha provato che le persone prestano attenzione a qualunque cosa piuttosto che le une alle altre (Ann Landers)

482

La televisione è un'invenzione che vi permette di farvi divertire nel vostro soggiorno da gente che non vorreste mai avere in casa (David Frost)

483

La tragedia consiste in questo: che l'albero non si piega ma si spezza (Ludwig Wittgenstein)

484

La vecchiaia ci segna più rughe nello spirito che nella faccia (Michel de Montaigne)

485

La vecchiaia mette più rughe sullo spirito che sul volto (Michel de Montaigne)

486

La vecchiaia è come un aereo che punta in una tempesta. Una volta che sei a bordo non puoi più fare niente (Golda Meir)

487

La verità non è ciò che si direbbe una buona, gentile e fine fanciulla (Oscar Wilde)

488

La verità è un rinoceronte che dorme (Anonimo)

489

La vita non ci mai quello che vogliamo nel momento che sembra adatto. Le avventure arrivano, ma non puntuali (Edward M. Forster)

490

La vita non è che la continua meraviglia di esistere (R.Tagore)

491

La vita non è altro che un brutto quarto d'ora, composto da momenti squisiti (Oscar Wilde)

492

La vita reale è soltanto il riverbero dei sogni dei poeti. La vista di tutto ciò che è bello in arte o in nature, richiama con la rapidità del fulmine il ricordo di chi si ama (Stendhal)

493

La vita sarebbe impossibile se ricordassimo tutto. Tutto sta a scegliere quello che si deve dimenticare (Maurice Martin du Gard)

494

La vita è governata da una moltitudine di forze. Le cose andrebbero assai lisce se si potesse determinare il corso delle proprie azioni esclusivamente in base a un unico principio morale, la cui applicazione in un dato momento fosse tanto ovvia da non richiedere neppure un istante di riflessione. Ma non riesco a ricordare una sola azione che si sia potuta determinare con tanta facilità (Mohandas Karamchand Gandhi)

495

La vita è quella cosa che ci accade mentre siamo occupati in altri progetti (Anthony De Mello)

496

La vita è quello che succede mentre stai facendo altri progetti (anonimo)

497

La vita è una pillola che nessuno può riuscire a ingoiare se nonè dorata (Samuel Johnson)

498

La vita è una sceneggiatura che ha meno varianti di un buon film western (Sam Peckinpah)

499

La voce della coscienza e' come uno di quei congegni dall'allarme che scattano per ogni nonnulla e nessuno gli da più retta.

500

Le amicizie che si fondano sull'interesse, per interesse finiscono.

501

Le attrici, diciamo bruttine, che oggi hanno successo in Italia lo devono a me. Sono io che ho sfondato la porta (Monica Vitti)

502

Le conversazioni dal parrucchiere sono la prova inconfutabile che le teste servono per i capelli (Karl Kraus)

503

Le cose che desideriamo, desideriamole poco, non solo perché non meritano di essere altrimenti desiderate, ma anche perché desiderandole molto diventano fonte di mille pene (Louis Bourdaloue)

504

Le cose che sappiamo meglio sono quelle che non abbiamo mai imparato.

505

Le cose che una generazione considera un lusso, la generazione successiva le considera necessità. (Anthony Crosland)

506

Le cose morte seguono la corrente, ciò che è vivo ci va contro.

507

Le cose non sono tanto dolorose o difficili di per se stesse: è la nostra debolezza e la nostra viltà che le rendono tali (Michel de Montaigne)

508

Le domande che non si rispondono da nel nascere non avranno mai risposta. (Franz Kafka)

509

Le donne che devono sempre avere l'ultima parola sono il sogno di ogni banditore d'asta. (Chris Howland)

510

Le donne che pretendono una lunga corte, o sono frigide o vogliono sembrare virtuose. In entrambi i casi, è meglio lasciarle perdere (Roberto Gervaso)

511

Le donne non sono poi così diverse tra loro, ma ogni volta che ne incontro una, è sempre come se fosse la prima che incontro.

512

Le donne preferiscono non capire nulla piuttosto che avere torto (Anonimo)

513

Le donne si lasciano convincere da colui che ragiona, non dai suoi ragionamenti (A.Karr)

514

Le grandi qualità e le grandi virtù (se le avete) vi procureranno il rispetto e l'ammirazione degli uomini; ma sono le qualità minori che devono procurarvi il loro amore e il loro attaccamento (Lord Chesterfield)

515

Le opinioni nuove sono sempre sospette e in genere contrastate, per nessun'altra ragione all'infuori dei fatto che non sono già comuni (John Locke)

516

Le passioni sono i soli oratori che persuadono sempre: il più semplice degli uomini che nutra una passione è più convincente del più eloquente che ne sia privo (François de La Rochefoucauld)

517

Le poesie sono cristalli che sedimentano dopo l'effervescente contatto dello spirito con la realtà (Pierre Reverdy)

518

Le qualità che maggiormente attirano una donna ad un uomo di solito sono le stesse che lei non può più sopportare anni dopo.

519

Le ricchezze moltiplicano gli amici, ma il povero è abbandonato anche dall'amico che ha. (Salomone)

520

Le statistiche sanitarie dicono che un uomo su quattro soffre di qualche disturbo mentale. Pensa ai tuoi tre migliori amici, se loro sono a posto, quello sei tu. (Rita Mae Brown)

521

Le verità che contano, i grandi principi, alla fine, restano sempre due o tre. Sono quelli che ti ha insegnato tua madre da bambino (Enzo Biagi)

522

Le voglie nascono l'una dall'altra, e non nascono come gli uomini, che dal grande n'esce un piccolino; anzi ne avviene il contrario, che da una vogliuzza ne sbuca una maggiore, e da questa un'altra più grande (Gasparo Gozzi)

523

Libro originale non è quello che non imita nessuno, bensì quello che nessuno può imitare (François Chateaubriand)

524

Lo stile non è altro che l'ordine e il movimento che si mette nei propri pensieri. (Buffon)

525

Lo stoicismo, religione che ha un unico sacramento: il suicidio. (Baudelaire)

526

Lo stolto non vede lo stesso albero che vede il saggio. (William Blake)

527

Lo storico è un profeta che guarda all'indietro. (Schiller)

528

Lo sviluppo mentale è una costruzione continua, paragonabile a quella di un vasto edificio che ad ogni aggiunta divenga più solido, o piuttosto alla messa a punto di un delicato meccanismo. (Jean Piaget)

529

Lode, sostantivo. Omaggio da noi reso a opere che somigliano alle nostre ma che naturalmente non lo uguagliano (Ambrose Bierce)

530

Lodiamo gli altri in proporzione alla stima che essi hanno per noi (Charles de Montesquieu)

531

Lodiamo le persone in proporzione alla stima che hanno per noi (Charles de Montesquieu)

532

Londra abbonda troppo di nebbie e di gente seria. Se siano le nebbie che producono la gente seria o se sia la gente seria che produce le nebbie non saprei dire (Oscar Wilde)

533

Lui era così incauto che le toglieva via ad ogni passo le pietre dalla strada. Così si prese un calcio (Karl Kraus)

534

Ma ciò che dice una donna all'amante appassionato, scrivilo nel vento e nell'acqua rapida (Catullo)

535

Ma io sono costante come la stella polare, che per il suo esser fedele, fissa e inamovibile non ha pari nel firmamento. (Shakespeare)

536

Ma non è cosa in terra che ti somigli; e s'anco pari alcuna ti fosse al volto, agli atti, alla favella, sarìa, così conforme, assai men bella (Giacomo Leopardi)

537

Mafioso: persona che dice di non esistere a persone che dicono di non conoscerlo (Silvano Ambrogi)

538

Mai la psicologia potrà dire sulla follia la verità, perché è la follia che detiene la verità della psicologia.(Michel Foucault)

539

Mai ti si concede un desiderio senza che inoltre ti sia concesso il potere di farlo avverare. Può darsi che tu debba faticare per questo, tuttavia (Richard Bach)

540

Mangiare i tortellini con la prospettiva della vita eterna, rende migliori anche i tortellini, più che mangiarli con la prospettiva di finire nel nulla (Card. Giacomo Biffi)

541

Maniaco: un mortale privilegiato che ha una sola follia (Adrien Decaurcelle)

542

Mantenere una tradizione anche valida è atrofizzare il pensiero che si trasforma nella durata; ed è insensato voler esprimere sentimenti nuovi in una forma "conservata" (Alfred Jarry)

543

Matrimonio: ciò che Dio ha creato diviso, perché l'uomo dovrebbe unirlo?

544

Meglio dare che prendere. Ma a volte può esserci più umiltà nel ricevere che nel donare (Soeren Kierkegnard)

545

Meglio dormire con un cannibale astemio che con un cristiano ubriaco. (Melville)

546

Meglio essere folle per proprio conto che saggio con le opinioni altrui (Friedrich W. Nietzsche)

547

Meglio essere lasciati, che mai amati.

548

Meglio essere odiati per ciò che si è, piuttosto che amati per ciò che non si è.(André Gide)

549

Meglio parlare poco e bene, che molto e per niente (anonimo)

550

Meglio sprecare la giovinezza che non farne niente del tutto (Georges Courteline)

551

Meglio tacere che parlare; dir la verità viene in secondo luogo; in terzo, dire ciò che è giusto; in quarto dire cose gradite.

552

Meglio un pesce d'aprile che uno squalo di ferragosto (Anonimo)

553

Meglio una testa ben costruita che una piena di nozioni. (Michel de Montaigne)

554

Meglio vivere ricchi, che morire ricchi. (Samuel Johnson)

555

Mendicante. Persona che ha fatto affidamento sulla solidarietà degli amici (Ambrose Bierce)

556

Mendichiamo l'amore all'altro nonostante esista un mondo che ne è pieno.

557

Mente è più facile che illudersi, perché l'uomo crede vero quello che desidera (Demostene)

558

Mi basta un solo bicchierino per ubriacarmi. Il problema è che non mi ricordo se è il trentesimo o il quarantesimo (George Burns)

559

Mi dicevano: vai in Turchia, vedrai cose che non vedrai più. Ci sono andato, con la macchina fotografica. Non l'ho più vista (Paolo Rossi)

560

Mi dicono che l'uomo ama se stesso. Ahimè, quanto deve essere grande questo amore, quanto disprezzo deve vincere! (Friedrich Nietzsche)

561

Mi lamentavo perché non avevo le scarpe, poi ho visto un uomo che non aveva i piedi.

562

Mi ricordo uno strano tipo che odiava tutti gli uomini; quelli potenti perché sfruttavano e umiliavano i deboli e quelli deboli perché si lasciavano sfruttare ed umiliare. (C.W. Brown)

563

Mi rifiuto di adorare un Dio che mi ha creato imperfetto solo per potermi un giorno punire (Anonimo)

564

Mio nonno era tanto aggressivo e arrogante che sulla sua tomba, sotto la foto, c'era scritto: "Che cavolo guardi?" (Daniele Luttazzi)

565

Morire per una causa non fa che quella causa sia giusta. (Montherlant)

566

Morire per una causa non fa che quella causa sia giusta (Henri de Montherlant)

567

Nel cuore c'è sempre un amore che per la colpa di un istante ci è sfuggito.

568

Nel diciannovesimo secolo il problema era che Dio è morto; nel ventesimo secolo il problema è che l'uomo è morto. (Erich Fromm)

569

Nel languore amoroso qualcosa se ne va, senza fine; è come se il desiderio non fosse nient'altro che questa emorragia. La fatica amorosa è questo: una fame amorosa che non viene saziata, un amore che rimane aperto (Roland Barthes)

570

Nel migliore dei casi uno regala quello che gli piacerebbe per , ma di qualità leggermente inferiore (Theodor Adorno)

571

Nella gelosia c'è più amor proprio che amore (François de La Rochefocauld)

572

Nella sua prima passione la donna ama il suo amante, in tutte le altre ciò che ama è il suo amore (Lord Byron)

573

Nella vita ci sarà sempre un bastardo che ti farà soffrire, ma sarà l'unica persona che riuscirai ad amare veramente.

574

Nella vita ci sono cose ben più importanti del denaro. Il guaio è che ci vogliono i soldi per comprarle !

575

Nelle cose che dopo lungo desiderio si ottengono, non trovano quasi mai gli uomini la giocondità la felicità che prima si avevano immaginato (Francesco Guicciardini)

576

Nelle cose del mondo, non è il sapere, ma il volere che può. (Nicolò Tommaseo)

577

Nelle disgrazie dei nostri migliori amici troviamo sempre qualcosa che non ci dispiace affatto.

578

Nessun maggior segno di essere poco filosofo e poco savio, che voler savia e filosofica tutta la vita (G.Leopardi)

579

Nessun uomo è contento se tutto ciò che ha viene disdegnato, per quanto poco esso sia. (Samuel Johnson)

580

Nessuno può, per un periodo che non sia brevissimo, indossare una faccia da mostrare a se stesso e un'altra da mostrare a tutti gli altri, senza alla fine trovarsi nella condizione di non capire più quale possa essere la vera (Nathaniel Hawthorne)

581

Nessuno è tanto perfetto da non avere bisogno qualche volta di ammonimenti o consigli. Ed è uno sciocco senza rimedio colui che non li ascolta (Baltasar Graciàn)

582

Niente è più comune a questo mondo che rendersi insopportabile per le proprie buone qualità (Antoine François Rondelet)

583

Noi chiamiamo pomposamente virtù tutte quelle azioni che giovano alla sicurezza di chi comanda e alla paura di chi serve (Ugo Foscolo)

584

Non arrenderti mai, perché quando pensi che sia tutto finito, è il momento in cui tutto ha inizio.

585

Non basta che lo scrittore sia padrone del proprio stile. Bisogna che lo stile sia padrone delle cose. (Leopardi)

586

Non basta avere successo: bisogna anche che gli altri falliscano (Gore Vidal)

587

Non c'è che un amore nella vita di un uomo. La donna può amare più volte, quanto a lei; ma essa non ha che un amore da dare, ed è il primo (Alphonse Karr)

588

Non c'è che una specie d'amore, ma in mille versioni diverse (François de La Rochefoacauld)

589

Non c'è amore amicizia che rimangano sterili (anonimo)

590

Non c'è belva tanto feroce che non abbia un briciolo di pietà. Ma io non ne ho alcuno, quindi non sono una belva. (Shakespeare)

591

Non c'è idea che non porti in la sua possibile confutazione (Marcel Proust)

592

Non c'è niente di tanto sacro che il denaro non possa violare, niente di tanto forte che il denaro non possa espugnare (Marco Tullio Cicerone)

593

Non chiedermi che cosa ho, ma che cosa sono. (Heinrich Heine)

594

Non ci sono persone più acide di quelle che sono dolci per interesse. (Vauvenargues)

595

Non condivido ciò che dici, ma sarei disposto a dare la vita affinché tu possa dirlo. (Voltaire)

596

Non credere che si possa diventare felici procurando l'infelicità altrui (Lucio Anneo Seneca)

597

Non dipende tutto della maniera come interpretiamo il silenzio che è intorno? (Lawrence Durrell)

598

Non dire al tuo prossimo: ", ripassa, te lo darò domani", se tu hai ciò che ti chiede. (Salomone)

599

Non dire mai al tuo cane che secondo molti uomini gli animali sono stati messi sulla Terra per servire gli uomini, potrebbe star male dal troppo ridere (Anonimo)

600

Non equivochiamo! E' alla gente comune che io mi rivolgo. Ma non si deve confondere la gente comune con la gente ordinaria, la gente comune con la gente grossolana. La gente comune è rara! (Alfredo Chiappori)

601

Non esiste il caso, perché il caso è la Provvidenza degli imbecilli, e la Giustizia vuole che gli imbecilli non abbiano Provvidenza. (Léon Bloy)

602

Non esistono persone più acide di quelle che sono dolci per interesse (Luc de Vauvenargues)

603

Non ha importanza che una cosa sia vera, l'importante è crederci.

604

Non ho mai conosciuto un matematico che sapesse ragionare. (Platone)

605

Non possiamo sapere cosa ci potrà accadere nello strano intreccio della vita. Noi però possiamo decidere cosa deve accadere dentro di noi, come possiamo affrontare le cose, e quale decisione prendere, e in fin dei conti è ciò che veramente conta (J. F. Newton)

606

Non preoccuparti del fatto che la gente non ti conosce, preoccupati del fatto che forse non meriti di essere conosciuto (Confucio)

607

Non preoccuparti del risultato finale. Ricordati che la vera soddisfazione viene dal lavoro stesso, non dal risultato finale. Ricordati quello che sei, e non scendere a compromessi mai (Anonimo)

608

Non puntare mai su un perdente pensando che la sua fortuna potrà cambiare prima o poi (Anonimo)

609

Non ricerco la complicazione; essa è in me. Ogni gesto nel quale non riconosca tutte le contraddizioni che mi abitano, mi tradisce (André Gide, "Se il grano non muore")

610

Non riesco a persuadermi che, per aver ragione, si debba a tutti i costi avere l'ultima parola (Joan Jacques Rousseau)

611

Non riesco a sopportare quelli che non prendono seriamente il cibo (Oscar Wilde)

612

Non sai che ognuno ha la pretesa di soffrire molto più degli altri? (Balzac)

613

Non sentirti in colpa per quello che hai pensato di tua moglie; lei ha pensato molto peggio di te.

614

Non si deve giudicare il merito di un uomo dalle sue grandi qualità ma dall'uso che sa farne (François de la Rochefoucauld)

615

Non si possiede ciò che non si comprende. (Goethe)

616

Non si può dire che un'atmosfera di alta moralità sia molto propizia alla salute, o alla felicità (Oscar Wilde)

617

Non si può dire di non aver vissuto se prima non si è provato ciò che è proibito.

618

Non si può mai sapere che cosa si deve volere perché si vive una vita soltanto e non si può confrontarla con le proprie vite precedenti, correggerla nelle vite future. (M.Kundera)

619

Non si può unificare un paese che conta 256 tipi di formaggi. (De Gaulle)

620

Non si sa di nessuno che sia riuscito a sedurre con ciò che aveva offerto da mangiare ; ma esiste un lungo elenco di coloro che hanno sedotto spiegando quello che si stava per mangiare. (M.V.Montalbán)

621

Non si scoprirebbe mai niente se ci si considerasse soddisfatti di quello che si è scoperto (Seneca)

622

Non si trova nessuno si scellerato che non faccia qualche bene (Francesco Guicciardini)

623

Non so cosa ci sia dopo la morte, e faccio molta fatica a capire quello che c'è prima (Anonimo)

624

Non solo non è tutto oro quello che luccica ma, coi tempi che corrono, è la merda a brillare di più (Anonimo)

625

Non sono contrario al matrimonio, ma trovo che un uomo e una donna siano le persone meno adatte a sposarsi.

626

Non sono i frutti della ricerca scientifica che elevano un uomo ed arricchiscono la sua natura, ma la necessità di capire e il lavoro intellettuale (Albert Einstein)

627

Non sono i suoi fianchi che sono grossi, è la sua testa che è piccola! (Alberto Sordi)

628

Non sono le idee che mi spaventano, ma le facce che rappresentano queste idee (Leo Longanesi)

629

Non ti fidare, ragazzo mio, di quelli che promettono di farti ricco dalla mattina alla sera. Per il solito, o sono matti o imbroglioni! (Carlo Collodi)

630

Non ti vantare del domani, perché non sai neppure che cosa genera l'oggi. (Salomone)

631

Non vi è chi non si lusinghi di avere qualche cosa più di quello che possiede. Quanto egli ha in mano di buono e di certo non lo stima punto, sempre gli par più bello e migliore quello che gli stimola e punge il cervello (Gaspare Gozzi)

632

Non vi è felicità più grande, che vedere la felicità negli occhi dell'amato (anonimo)

633

Non volendo pensare a quello che mi porterà il domani, mi sento libero come un uccello (Mohandas Karamchand Gandhi)

634

Non è che il successo cambi l'uomo; lo smaschera (Max Frisch)

635

Non è bello ciò che costa molto, ma costa molto ciò che è bello (anonimo)

636

Non è cercando di essere gli altri che si è se stessi.

637

Non è già che uno debba in quanto possa, ma può in quanto deve (Blaise Pascal)

638

Non è l'abito che fa il monaco, ma il monaco sarto che fa l'abito (Anonimo)

639

Non è l'amore che bisognava dipingere cieco, ma I'amor proprio (Voltaire)

640

Non è la letteratura il vasto sapere che fa l'uomo, ma la sua educazione alla vita reale. Che importanza avrebbe che noi fossimo arche di scienza, se poi non sapessimo vivere in fraternità con il nostro prossimo? (Mohandas Karamchand Gandhi)

641

Non è mai poco quello che è abbastanza (Seneca)

642

Non è tardi se non guardi che ora è (Enrico Ruggeri)

643

Non è un genio, ma preferisce passare per imbecille che per mediocre (Roberto Gervaso)

644

Non è vero che i mariti, appena vedono una bella donna, dimenticano di essere sposati. Al contrario: proprio in quei momenti se lo ricordano dolorosamente (Mark Twain)

645

Non è vero che il contrario del vizio sia la virtù. Fumare è un vizio, e io non fumo, perché non mi piace. Può essere virtù questa? (Anonimo)

646

Non è vero che in Italia non esiste giustizia. E' invece vero che non bisogna mai chiederla al giudice, bensì al deputato, al ministro, al giornalista, all'avvocato influente. La cosa si può trovare: l'indirizzo è sbagliato (Giuseppe Prezzolini)

647

Non è vero che l'uomo insegue la verità : è la verità che insegue l'uomo. (Musil)

648

Non è vero che si sia fatta fortuna, quando non se ne sa godere (Luc de Vauvenargues)

649

Nonostante che gli uomini cerchino la distanza tra loro, l'amore continua ad unirli.

650

Normalità altro non è che la media d'infinite anormalità. (Tito Baldan)

651

Nulla basta a colui per il quale ciò che basta è poco. (Epicuro)

652

Nulla può venir fuori dall'artista che non sia ne:ll'uomo (Henry Louis Mencken)

653

Nulla è più naturale più ingannevole che credere di essere amati.

654

Nulla è più pericoloso di un'idea, quando è l'unica che abbiamo. (Alain)

655

Nulla è più pericoloso e mortale per l'anima che occuparsi continuamente di e della propria condizione, della propria solitaria insoddisfazione e debolezza (Hermann Hesse)

656

Nulla è più pericoloso per l'anima che occuparsi continuamente della propria insoddisfazione e debolezza (H.Hesse)

657

Nuvole e vento, ma senza pioggia, tale è l'uomo che si vanta di regali che non fa. (Salomone)

658

Oblio: una spugna che non si trova mai quando se ne ha bisogno (Pierre Véron)

659

Occorre liberarsi delle scorie del passato che turbinano nella memoria come insetti rapaci: sono solo vecchie idee delle quali non abbiamo più bisogno.

660

Oggi il consumatore è la vittima del produttore, che gli rovescia addosso una massa di prodotti ai quali deve trovar posto nella sua anima (Mary McCarthy)

661

Ogni Mattina in Africa, una gazzella si sveglia, sa che deve correre più in fretta del leone o verrà uccisa. Ogni mattina in Africa, un leone si sveglia, sa che deve correre più della gazzella, o morirà di fame. Quando il sole sorge, non importa se sei un leone o una gazzella: è meglio che cominci a correre.

662

Ogni bambino che viene al mondo è più bello di quello che l'ha preceduto (Charles Dickens)

663

Ogni cosa che si è imparato a scuola come ovvia diventa sempre meno ovvia quando si inizia a studiare l'universo. Per esempio, non ci sono solidi nell'universo. Non ci sono continui assoluti. Non ci sono superfici. Non ci sono linee rette (R. Buckminster Fuller)

664

Ogni cosa sulla terra ha un doppio carattere, come una miscela di sabbia e di zucchero. Sii come la saggia formica che sceglie solo lo zucchero e non tocca la sabbia. Per la colpa di molti non giudicare il tutto.

665

Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso (Marcel Proust, "Il tempo ritrovato")

666

Ogni nazione ha il governo che si merita. (Joseph Maistre)

667

Ogni ragazza che sa cucinare può trovare un uomo che sa mangiare (A. Hall)

668

Ogni società ha il tipo di criminali che si merita. (Robert F. Kennedy)

669

Ogni società non è altro che ciò che rimane a conclusione di un processo di sgretolamento della comunità. (Max Sheler)

670

Ogni uomo ha un suo compito nella vita, e non è mai quello che egli avrebbe voluto scegliersi (H.Hesse)

671

Ogni uomo nasce gemello, colui che è, e colui che crede di essere (Martin Kessel)

672

Ogni uomo nasce gemello: colui che è e colui che crede di essere. (M. Kessel)

673

Ogni volta che si ama è quella l'unica volta che si abbia veramente amato. La differenza dell'oggetto dell'amore non altera la sincerità della passione, ma l'intensifica (Oscar Wilde, "Il ritratto di Dorian Gray")

674

Ognuno ha le reliquie che si merita. (Alberto Savinio)

675

Oh infami battaglie d'amore, dove il codardo è valoroso, poiché il vinto resta a guardar fuggire quello che vince (Pedro Calderón de la Barca)

676

Passiamo più tempo a parlare male dei nemici che a dir bene degli amici (Marcel Lenoir)

677

Per arrivare all'alba non c'è altra via che la notte. (Kahlil Gibran)

678

Per l'uomo, essere libero significa essere riconosciuto e trattato come tale da un altro uomo, da tutti gli uomini che lo circondano (Michail Bakunin)

679

Per ogni gatto che ride c'è almeno un topo che prega (Anonimo)

680

Per ogni povero che impallidisce di fame, c'è un ricco che impallidisce di paura (Charles Louis Blanc)

681

Per quante volte una menzogna possa essere dimostrata falsa, c'è sempre una percentuale di persone che la riterrà vera (Anonimo)

682

Per quanto ci si sforzi di amare la Germania, la si lascia con la convinzione che questo paese è malsano ed i suoi abitanti soffrono tuttora di un male oscuro (John McCormick)

683

Per raro che sia vero amore, è meno raro della vera amicizia. (François De Rochefoucauld)

684

Per sapere da giovane che cosa si vorrebbe fare, è capire da vecchio che cosa avresti voluto aver fatto (Tiziano Meneghello)

685

Per sapere se un pensiero è nuovo, non c'è che un mezzo: esprimerlo con la massima semplicità (Luc de Vauvenargues)

686

Perchè ciò che ho molto temuto è venuto su di me; e ciò che mi spaventava mi è accaduto. Non vivo sereno, non sono tranquillo; non trovo pace poichè la tragedia incombe (Giobbe 3:25,)

687

Perdonami Padre, perché so quello che faccio.

688

Perdoniamo facilmente agli amici i difetti che non ci toccano (François de La Rochefoncauld)

689

Piuttosto soffrire che morire, è il motto degli uomini. (La Fontaine)

690

Più contempli un pericolo, meno ti piacerà. Affrontalo con decisione e ti accorgerai che non è poi così brutto come sembra (Anonimo)

691

Possiamo imparare da tutti: acquisendo quello che c'è di buono nell'uni per seguirlo e quello che c'è di cattivo negli altri per correggerci.

692

Posso simpatizzare con qualsiasi cosa, tranne che con la sofferenza. (Wilde)

693

Potete visitare tutta la Terra, ma non troverete in alcun luogo la vera religione. Essa non esiste che nel vostro cuore.

694

Preferirei aver del sangue sulle mani piuttosto che dell'acqua come Ponzio Pilato (Graham Greene)

695

Prestare, in genere, non è altro che donare al rallentatore.(Siegfried Lowitz )

696

Prima che tu trovi il tuo bel principe, devi baciarne molti di rospi.

697

Prima di fare un favore a qualcuno, assicuratevi che non sia un imbecille (Eugène Labiche)

698

Proiettano la propria ombra dinanzi a coloro che si portano la lanterna a tergo (Rabindranath Tagore)

699

Prossimo, sostantivo: colui che ci viene ordinato di amare come noi stessi e che fa di tutto per farci disubbidire (Ambrose Bierce)

700

, è arrivato l'uomo della spazzatura. - Digli che non ne vogliamo (Groucho Marx)

701

Quaggiù, il successo è solo il metro di giudizio di ciò che è buono o cattivo. (Hitler)

702

Qualunque cosa che può essere detta, può essere detta in modo chiaro (Ludwig Wittgenstein)

703

Qualunque destino, per lungo e complicato che sia, consta in realtà di un solo momento : quello in cui l'uomo sa per sempre chi è. (J.L.Borges)

704

Quando chi lo interrogava chiese: "Che ne pensi del prestito del denaro?" Catone rispose: "Che ne pensi dell'omicidio?" (Marco Tullio Cicerone)

705

Quando credi di averne passate di tutti i colori sappi che potresti essere appena all'inizio (Anonimo)

706

Quando gli amici cominciano a complimentarsi con te per la tua aria giovanile, puoi essere certo che pensano che stai invecchiando (Washington Irving)

707

Quando i ricchi si fanno la guerra, sono i poveri che muoiono (Jean-Paul Sartre)

708

Quando il tuo amore non produce amore reciproco e attraverso la sua manifestazione di vita, di uomo che ama, non fa di te un uomo amato, il tuo amore è impotente, è una sventura (Karl Marx)

709

Quando la coscienza non avverte niente di sbagliato, che c'è da sentirsi inquieti, che c'è da temere? (Confucio)

710

Quando mi sentirò un onda nel mare? Così sola, eppure niente senza il mare che la contiene con tutte le altre (A. S (Anonimo)

711

Quando non si ama, nel silenzio che è in ognuno di noi si può sentire il disperato singhiozzo dell'amore.

712

Quando non si ha ciò che si ama, bisogna amare quel che si ha. (Roger de Bussy-Rabutin)

713

Quando prendi calci in culo, vuol dire che stai davanti a tutti.

714

Quando qualcuno che si ammira e si rispetta in sommo grado e sembra essere immerso in profondi pensieri, probabilmente sta pensando alla cena (Anonimo)

715

Quando sei stato usato come strumento, non aspettare che finisca la canzone (Stanislaw J. Lec)

716

Quando sento la folla applaudire un uomo, provo sempre per lui una fitta di compassione. Per sentire i fischi non dovrà fare altro che vivere abbastanza a lungo (Henry Louis Mencken)

717

Quando si agisce è segno che ci si aveva pensato prima: l'azione è come il verde di certe piante che spunta appena sopra la terra, ma provate a tirare e vedrete che radici profonde (Alberto Moravia)

718

Quando si guarda la verità solo di profilo o di tre quarti la si vede sempre male. Sono pochi quelli che sanno guardarla in faccia (Gustave Flaubert)

719

Quando si muore si ha ben altro da fare che di pensare alla morte. (Italo Svevo)

720

Quando si percorre, carponi, un cunicolo sotterraneo, si arriva ad un punto in cui, essendo andati troppo oltre, si sa che tentare di tornare indietro equivale a morte certa. Andare avanti non certezza di sopravvivenza, ma questa incertezza equivale a una speranza (Anonimo)

721

Quando si trova e si corregge un errore si vedrà che andava meglio prima .

722

Quando una situazione è disperata, c'è ancora una cosa che può peggiorarla: sperare di uscirne (Anonimo)

723

Quando uno si arrabbia vuol dire che l'oggettività della vita si sta infiltrando nella sua realtà e gli fa traballare le sue costruzioni mentali (Anonimo)

724

Quando voglio sapere che cosa pensa la Francia, lo chiedo a me stesso. (Charles de Gaulle)

725

Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare (F.Nietzsche)

726

Quanto tempo risparmia chi non sta a guardare quello che dice o fa o pensa il suo vicino (Marco Aurelio)

727

Que' prudenti che s'adombrano delle virtù come de' vizi, predicano sempre che la perfezione sta nel mezzo; e il mezzo lo fissan giusto in quel punto dov'essi sono arrivati, e ci stanno comodi (Alessandro Manzoni)

728

Quel che al mondo ascolta più stupidaggini è forse un quadro da museo. (Edmond e Jules de Goncourt)

729

Quel che non mi uccide mi fa più forte. (Nietzsche)

730

Quel che spesso ci impedisce di abbandonarci a un unico vizio è che ne abbiamo diversi.

731

Quel pregiudizio piuttosto ridicolo che al tempo di Madame de Sèvignè era chiamato onore, e che consiste soprattutto nel sacrificare la vita al servizio del padrone di cui si è nati sudditi (Stendhal)

732

Quelli che non riescono a ricordare il passato sono condannati a ripeterlo (George Santayana)

733

Quelli che non sanno ricordare il passato, sono condannati a ripeterlo. (George Santayana)

734

Quelli che non si ritrattano mai amano se stessi più che la verità (Joseph Joubert)

735

Quelli che prendono in prestito i tuoi libri - questi mutilatori di collezioni, distruttori della simmetria degli scaffali, e creatori di volumi spaiati (Charles Lamb)

736

Quelli che scrivono come parlano, pur parlando molto bene scrivono male. (Buffon)

737

Quello che ci aspettiamo a volte accade; quello che non ci aspettiamo accade spesso. (Benjamin Denjamin)

738

Quello che ci piace negli amici è la considerazione che hanno di noi (Tristan Bernard)

739

Quello che non hai raccolto in gioventù, come potrai trovartelo nella vecchiaia? (Bibbia - Ecclesiastico)

740

Quello che non è utile allo sciame non è utile nemmeno all'ape (Marco Aurelio)

741

Questa notte non può durare in eterno, perché fra poco arriverà il mattino, ammesso che ci sia un domani.

742

Questa è la storia di quattro individui: Ognuno, Qualcuno, Chiunque e Nessuno. Bisognava fare un lavoro importante e si chiese a Ognuno di occuparsene. Ognuno si assicurò che Qualcuno lo facesse. Chiunque avrebbe potuto occuparsene, ma Nessuno non fece mai niente. Qualcuno s'arrabbiò perché considerava che per questo lavoro Ognuno fosse responsabile. Ognuno credeva che Chiunque potesse farlo, ma Nessuno mai si rese conto che Ognuno non avrebbe fatto niente. Alla fine Ognuno rimproverò Qualcuno per il fatto che Nessuno non fece mai quello che Chiunque avrebbe dovuto fare (Anonimo)

743

Raramente si dicono verità che meritino di essere dette. Bisognerebbe scegliere le verità con la stessa cura con cui si scelgono le menzogne, e scegliere le nostre virtù con quella stessa cura che dedichiamo alla scelta dei nostri nemici.

744

Regola di Rudnicki. Quello che non si può fare a pezzi cadrà a pezzi (Anonimo)

745

Ricordatevi, comprando una valigia, che durante un lungo viaggio ci sarà sempre un momento in cui sarete costretti a portarla voi stessi (Paul Morand)

746

Riflessivo fra gli irriflessivi, ben desto tra coloro che dormono, l'uomo saggio procede al pari di un cavallo da corsa, staccando gli altri come fossero brocchi (Buddha)

747

Rispetto all'esistenza di un uomo che viva cento anni senza prendere in considerazione la legge suprema, è preferibile un solo giorno di vita di colui che invece la rispetta (Buddha)

748

Sa tutto. Peccato che non sappia altro.

749

Saccente è chi sa troppo quel poco che sa.

750

Saggio è colui che non ritiene infallibile il suo giudizio e non si lascia abbagliare da tutto ciò che gli sembra buono (Hazrat Ali)

751

Saggio è colui che sa di non sapere. (Socrate)

752

Sapendo che il primo posto nel cuore dei loro uomini è incontrastatamente occupato dai cavalli, le donne inglesi cercano di assicurarsi almeno il secondo posto in graduatoria, facendo di tutto per assumere un aspetto equino. E di solito ci riescono (George Bernard Shaw)

753

Sapere di sapere quello che si sa e sapere di non sapere quello che non si sa: ecco il vero sapere (Confucio)

754

Scienziato non è colui che sa dare le vere risposte, ma colui che sa porre le giuste domande (Levi Strauss)

755

Scopri quel che più ti piace fare e trova qualcuno che ti paghi per farlo.

756

Se a mezzogiorno chi ami ti dice che e' notte fonda, tu contempla le stelle.

757

Se a mezzogiorno il re ti dice che è notte fonda, tu contempla le stelle (anonimo persiano)

758

Se abbiamo bisogno di leggende, che queste leggende abbiano almeno l'emblema della verità! Mi piacciono le favole dei filosofi, rido di quelle dei bambini, odio quelle degli impostori (Voltaire)

759

Se amor è figlio d'affanno, come diceva il poeta, è altrettanto vero che affanno è figlio d'amor; tanto affanno c'è e tanto amore c'è a questo mondo (Anonimo)

760

Se avesse detto meta' di quel che ha detto avrei capito il doppio...

761

Se avessi il talento che credo d'avere sarei un genio.

762

Se avete intenzione di affogare i vostri problemi nell'alcool, tenete presente che alcuni problemi sanno nuotare benissimo.

763

Se c'è un qualche cosa che vogliamo cambiare nel bambino, prima dovremmo esaminarlo bene e vedere se non è un qualche cosa che faremmo meglio a cambiare in noi stessi (Carl Gustav Jung)

764

Se c'è una cosa in Italia che funziona è il disordine. (Leo Longanesi)

765

Se credete che non sia parlare di stessi il dare la propria opinione sugli altri (Sacha Guitry)

766

Se di qualcuno si dice che ha tutte le donne che vuole, significa che di tutte le donne che vorrebbe avere ha soltanto quelle che vogliono lui (Henri de Régnier)

767

Se dovessi scegliere tra la vita e la morte, perché non esiste vita senza di te, di sicuro sceglierei la morte prima che mi scelga lei.

768

Se dovessimo tollerare negli altri tutto quello che permettiamo a noi stessi, la vita non sarebbe più sopportabile (Georges Courteline)

769

Se esiste un amore puro ed esente dalle altre nostre passioni, è quello che sta nascosto in fondo al cuore e che noi stessi non conosciamo (François de La Rochefoacauld)

770

Se fossi costretto a rinunciare al mio dilettantismo, è nell'urlo che vorrei specializzarmi (Emile M. Cioran)

771

Se il dottore mi dicesse che ho non più di sei minuti di vita, non brontolerei. Solo batterei a macchina più velocemente. (Isaac Asimov)

772

Se il mio dottore mi dicesse che mi rimangono solo sei minuti da vivere, non ci rimuginerei sopra. Batterei a macchina un po' più veloce (Isaac Asimov)

773

Se l'invidia potesse guardare fissamente il sole, non ne vedrebbe che le macchie (Conte di Belvèze)

774

Se la miglior compagnia è quella dalla quale noi partiamo più soddisfatti di noi medesimi, segue ch'ella è appresso a poco quella che noi lasciamo più annoiata (Giacomo Leopardi)

775

Se le persone che parlano male di me, sapessero quello che dico io di loro, parlerebbero peggio.

776

Se litighi con un ubriaco, ricordati che offendi un assente (anonimo cinese)

777

Se mi comportassi come vogliono i medici non è detto che vivrei più a lungo, ma una cosa è certa: la vita mi sembrerebbe molto, molto più lunga. (J.Gleason)

778

Se non puoi avere quello che vuoi, cerca di volere quello che puoi avere (Ibn Gabirol)

779

Se non riuscite ad ottenere un complimento in nessun altro modo, piuttosto che niente pagatelo. (Mark Twain)

780

Se proprio volete farvi un'idea del carattere di un uomo, non considerate le sue opere grandi Il primo sciocco che passa può, in un istante della sua vita, comportarsi da eroe. Guardate piuttosto come un uomo compie le azioni più comuni: esse vi riveleranno il vero carattere di un grande uomo (Swami Vivekananda)

781

Se raccogliete un cane affamato e gli date da mangiare, potete star sicuri che non vi morderà. Questa è la principale differenza tra l'uomo e il cane (Mark Twain)

782

Se resistiamo alle nostre passioni, è merito più della loro debolezza che della nostra forza.

783

Se riesci a mantenere la calma quando intorno a te tutti hanno perso la testa, può darsi che tu non abbia afferrato bene la situazione (Jean Kerr)

784

Se sai leggere devi capire; se sai scrivere devi sapere qualcosa; se sei in grado di credere devi comprendere; quel che desideri dovrai saperlo fare; se esigi non otterrai niente, e se hai esperienza devi renderti utile (Johann Wolfgang Goethe)

785

Se si escludono istanti prodigiosi e singoli che il destino ci può donare, l'amare il proprio lavoro (che purtroppo è privilegio di pochi) costituisce la migliore approssimazione concreta alla felicità sulla terra. Ma questa è una verità che non molti conoscono (Primo Levi)

786

Se solo Dio volesse darmi un segno che esiste! Ad esempio, depositando una grossa somma di denaro sul mio conto in banca (Woody Allen)

787

Se tu pretendi e ti sforzi di piacere a tutti, finirà che non piacerai a nessuno (Arturo Graf)

788

Se un uomo ha una grande idea di se stesso, si può esser certi che è l'unica grande idea che ha avuto in vita sua (anonimo inglese)

789

Se vedessimo soltanto le persone che stimiamo, non vedremmo nessuno (Claude Prosper Crébillon)

790

Se vediamo un gigante, esaminiamo prima la posizione del sole e assicuriamoci che non si tratti dell'ombra d'un pigmeo (Novalis)

791

Se vogliamo essere felici, possiamo esserlo adesso, perché la chiave della felicità è nascosta dentro di noi. Essa non dipende dagli avvenimenti che ci capitano ma dal modo in cui li percepiamo e li affrontiamo (Anthony de Mello)

792

Se volessero parlare di ciò solo che intendono, gli uomini quasi non parlerebbero (Arturo Graf)

793

Se è vero che in ogni amico v'è un nemico che sonnecchia,non potrebbe darsi che in ogni nemico vi sia un amico che aspetta la sua ora?(Giovanni Papini)

794

Se è vero che la giovinezza è un difetto, ce ne correggiamo in fretta (Wolfang Goethe)

795

Secondo una recente indagine, un francese su quattro ritiene che il sole giri intorno alla terra; gli altri tre sono convinti che giri intorno alla Francia (Anonimo)

796

Seguendo la legge della prova e dell'errore, possiamo facilmente dedurre che il nostro "sviluppo" è una storia di errori consecutivi. Quindi, per il futuro, faremo meglio a rassegnarci (Anonimo)

797

Seguire ogni battito del mio cuore per capire cosa succede dentro cosche lo muove da dove viene ogni tanto questo strano dolore. Vorrei capire insomma cos'è l'amore.

798

Sembra confinato nella vita notturna ciò che un tempo dominava in pieno giorno. (Freud)

799

Sembra far parte della natura stessa dell'amante la convinzione di essere più forte dell'oggetto del suo amore. Egli è sempre desideroso di evitare il minimo fastidio alla persona amata, e non vuole che nemmeno si graffi con una spina (Shri Ramakrishna)

800

Sente assai poco la propria passione, o lieta o triste che sia, chi sa troppo minutamente descriverla (Ugo Foscolo)

801

Shalom Gigante: inventato da Mosè, che scese dal Sinai con le tavole ai piedi (Anonimo)

802

Si cambia più facilmente religione che caffè. (Georges Courteline)

803

Si corre lo stesso rischio a credere troppo che a credere troppo poco (Denis Diderot)

804

Si deve insegnare agli uomini, per quanto è possibile a tutti gli uomini, che il sapere non si trae dai libri ma dall'osservazione del cielo e della terra. (Comenio)

805

Si dice che il denaro non la felicità. Senza dubbio ci si riferisce al denaro degli altri (Sacha Guitry)

806

Si dice che l'appetito vien mangiando, ma in realtà viene a star digiuni. (Totò)

807

Si dice che l'attesa sia lunga, noiosa. Ma è anche, in realtà, breve, poichè inghiotte quantità di tempo senza che vengano vissute le ore che passano e senza utilizzarle (Thomas Mann)

808

Si dice che la verità trionfa sempre, ma questa non è una verità (Anton Cechov)

809

Si parla tanto del bello che è nella certezza; sembra che si ignori la bellezza più sottile che è nel dubbio. Credere è molto monotono, il dubbio è profondamente appassionante. Stare all'erta, ecco la vita; essere cullato nella tranquillità, ecco la morte (Oscar Wilde)

810

Si passa la prima parte della vita a fare, la seconda a pensare a ciò che si è fatto (anonimo)

811

Si può considerare l'uomo come un animale di specie superiore che produce filosofie e poemi pressappoco come i bachi da seta fanno i loro bozzoli e le api i loro alveari (Hippolite Taine)

812

Si seppelliscono più spesso le amicizie che gli amici (Anonimo)

813

Si vede che lo sport rende gli uomini cattivi, facendoli parteggiare per il più forte e odiare il più debole (AIberto Moravia)

814

Si vede chiaramente dalla guerra in corso che razza di animale sia un soldato. Si lascia utilizzare per instaurare la libertà, per opprimerla, per rovesciare i re, per mantenerli sul trono. (Lichtenberg)

815

Si viene da tutti dimenticati, da parenti, da amici, dall'innamorata, finalmente puranche dai propri nemici, ma non dai creditori. Perciò cerca di far più debiti che ti sia possibile per continuare a vivere nella memoria degli altri (Moritz Sophir)

816

Si è così solerti nel credere alle proprie orecchie, che raramente è concesso alla ragione di smentirle (Anonimo)

817

Si è veramente savi, soltanto nelle cose che ci interessano poco (M.me d'Arconville)

818

Signore, fa che io possa sempre desiderare più di quanto riesca a realizzare (Michelangelo Buonarroti)

819

Sii il maledetto e non colui che maledice (Talmud)

820

Sii il primo ad avere fede nel tuo ideale, se desideri che gli altri credano in esso. Se non rispetti tu stesso il tuo ideale, gli altri non lo rispetteranno.

821

Sii perseverante come chi dura eterno. Le tue ombre vivono e svaniscono, ciò che in te vivrà per sempre, ciò che in te conosce perché è la conoscenza stessa non è della vita fuggevole. E' l'uomo che era, che è, e che sarà, l'ora del quale non suonerà mai. Accetta i dolori della nascita (La Voce del Silenzio)

822

So che bisogna dare a Dio ciò che è di Dio, ma il Papa non è Dio (Napoleone Bonaparte)

823

Solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di cambiare il mondo, possono cambiarlo davvero (Anonimo)

824

Solo gli idioti sono sempre sicuri di quello che dicono (anonimo)

825

Solo gli imbecilli sono sicuri di quello che dicono... e noi di questo siamo certi! (Nino Frassica)

826

Soltanto una cosa è più lugubre dell'uomo che mangia solo; ed è () l'uomo che beve solo. Un uomo solo che mangia somiglia ad un animale alla mangiatoia. Ma un uomo solo che beve, somiglia ad un suicida (Emilio Cecchi)

827

Sono così distratto, ma tanto distratto, che mi sono dimenticato di crescere (Renato Rascel)

828

Sono l'unico iscritto alla SIAE che si fa le cassette pirata da solo (Beppe Grillo)

829

Sono più le persone disposte a morire per degli ideali, che quelle disposte a vivere per essi (H.Hesse)

830

Sono rimasto isolato: lei che hai il panfilo, me la darebbe una panfilata fino a Napoli? (Totò, nel film "Totò le Mokò")

831

Sono sempre pronto ad imparare; non sempre a lasciare che mi insegnino. (Winston Churchill)

832

Sono un uomo: nulla, che sia umano, mi è estraneo. (Terenzio)

833

Sono varie le nature degli uomini: certi sperano tanto, che mettono per certo quello che non hanno, altri temono tanto, che mai sperano se non hanno in mano (Francesco Guicciardini)

834

Sovvengati che tu non sei qui altro che attore di un dramma, il quale sarà o breve o lungo, secondo la volontà del poeta (Epitteto)

835

Sperimenta tutto quello che c'è, tutte le strade del possibile, non porti limiti, e via via mettiti in relazione con il resto del mondo: così facendo, finirai per trovare la tua vera identità.

836

Spesso confondiamo il dovere con ciò che compiono gli altri e non ciò che noi stessi dobbiamo compiere (Oscar Wilde)

837

Spesso perdoniamo coloro che ci annoiano, ma non riusciamo a perdonare coloro che noi annoiamo. (F. de La Rochefoucauld)

838

Spesso sostengo lunghe conversazioni con me stesso e sono così intelligente che a volte non capisco nemmeno una parola di quello che dico. (Oscar Wilde)

839

Spesso veniamo amati per ciò che sembriamo, per ciò che fingiamo di essere. E per mantenere l'amore di qualcuno, continuiamo a fingere, a recitare una parte, finendo così per rendere la finzione autentica a noi stessi.

840

Spesso, il matrimonio non è che il coronamento d'un errore.

841

Spesso, la gelosia non è che un presentimento.

842

Stanislaw Lec dice che i cannibali si lamentano perché l'uomo fa schifo, ma il mostro di Milwaukee purtroppo o per fortuna era di bocca buona, e così ne ha mangiati 17 (Anonimo)

843

Stiamo cercando qualcuno che sia molto imbarazzato, o molto stanco (Melbourne's Policeman)

844

Stimare tutti è lo stesso che non stimare nessuno. (Moliere)

845

Su dieci persone che parlano di noi, nove ne dicono male, e spesso la sola persona che ne dice bene lo dice male (Antoine de Rivarol)

846

Subito dopo il creatore di una buona frase viene, in ordine di merito, il primo che la cita (Ralph Waldo Emerson)

847

Supponiamo che il nostro compito sia di attraversare un fiume; non lo realizzeremo senza ponti